Cara è la fine...ci annusano ormai,sentono il lezzo del panico che spruzza in freddi sudori il terrore che c'è.Non glieli daremo per ungersi dei nostri mali stillanti le mani avide:che ci tocchino morti, secchi e gelidi.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante.Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te.Dieci pistole spianate e dieci sguardi ruvidi e tesi che puntano qui dentro l'auto, e la corsa finisce così. Cara è la fine...perdonami.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante. Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te. Ci vogliono vivi e colpevoli...ma che vita è una cella? Avremo di più:quella stella che un giorno mi donasti, lassù.Oh, non piangere...

martedì 3 agosto 2010

Fabio Rolfi aiuta i "Bingo Bongo"?!?

"Effetto Sgrufis":
gli stranieri aumentano!!!
Grazie Fabio, noi amiamo le società multietniche


assemblato da Masaniello Malaffare


Alla faccia dei regolamenti anti cricket, dei divieti di fare qualsiasi cosa nei parchi, degli incentivi alla buona uscita di 500 euro (tanto per buttare via i soldi del comune), della chiusura dei servizi per stranieri, delle campagne anti ambulanti (venditori di rose in primis).
In realtà Fabio Rolfi, vice sceriffo della contea di Brescia ci ha fregato tutti. L'aveva anche ribadito più volte: "basta con questa storia del razzismo". E noi non avevamo capito. Fabiolino voleva aumentare il numero di stranieri a Brescia, mica diminuirli... Che stupidi siamo stati...
Dal Bresciaoggi del 3 agosto (pagina 7): "In due anni l’aumento secco è stato di 4.596 unità. Il che vuol dire che in Loggia possono pure cambiare le alleanze di governo, in Comune può pure insediarsi chi prova a fare la faccia un po’ più truce, ma i meccanismi profondi che regolano l’immigrazione - e l’immigrazione verso la città in particolare - non cambiano".

Il caro Sgrufis si è impegnato a fondo perchè sapeva bene che puoi far approvare i reglamenti che vuoi, puoi dislocare gli stranieri ovunque, puoi emanare 100 mila ordinanze - cosa non ancora chiara a diversi sceriffi legaioli (vedi Montichiaushwitz), ma non al saggio Rufus -, ma non potrai mai regolare i flussi migratori.
Sempre su Bresciaoggi, scrive Massimo Tedeschi: "Nell’ultimo biennio di governo del centrosinistra, fra giugno 2006 e giugno 2008, i nuovi ingressi in città di immigrati erano stati di 4.682 unità, il che aveva portato l’incidenza dal 13,5 al 15,9 per cento della popolazione cittadina. Nel penultimo biennio di governo-Corsini l’incremento di immigrati era invece stato di 3.094 unità (passando dall’11,7 al 13,5%)."

Negli ultimi 24 mesi infatti i dati Istat hanno fatto registrare ben 5.259 arrivi di immigrati direttamente dall’estero: si tratta di persone che hanno ovvi problemi di inserimento linguistico, sociale, culturale. Il movimento inverso, invece, non c’è: a dispetto di alcuni boatos giornalistici, il movimento in direzione opposta è minimale. Non è vero che la crisi sta inducendo gli immigrati a rimpatriare in fretta e furia mogli e figli.

Negli ultimi mesi l’Istat ha registrato l’esodo da Brescia verso i Paesi di provenienza di soli 362 immigrati: un dato pressochè fisiologico, che non registra balzi anomali negli ultimi mesi. Molto significativo, tuttavia, anche il movimento da e verso altre aree della provincia o del Paese: dal giugno 2008 al giugno 2010 in città sono arrivati 3.237 stranieri provenienti da altri Comuni italiani, mentre 2.713 stranieri hanno voltato le spalle al capoluogo per andare a vivere in altri centri italiani (spesso bresciani)".


Ma dai... Una risposta concreta a quanti affermano che - a differenza degli altri colleghi di giunta - almeno "Rolfi qualcosa fa". Che faccia è indubbio (guardate appunto "che faccia", nella foto sopra adattatto dai grafici ubriachi di MdC al nuovo melting pot che la Lega ha contribuito a creare a Brescia). Si tratta però di stabilire cosa e soprattutto come vengono "fatte e cose".
In questo caso dobbiamo ammettere che le cose sono state fatte proprio bene. Essendo MdC palesemente a favore del multiculturalismo e della società multietnica, la redazione esprime - per la prima volta - un sincero ringraziamento nei confronti dell'operato di Fabio Rolfi che ci ha regalato una Brescia ben più "colorata" di quella ereditata da quel razzista di Corsini (W Peolo, ndC). Quando ci vuole ci vuole:

(da parte di tutti)
GRAZIE RUFUS!
Per averci fatto capire che
in questa nostra città
c'è spazio per tutti
(che tu lo voglia o no)

11 commenti:

Io, Fabio, un uomo nuovo ha detto...

Prego, vi voglio bene!

MdC ha detto...

anche noi te ne vogliamo continua così!

Brescia città aperta ha detto...

C'è spazio per tutti anche per Rolfi vicesindaco!

Tonino Canino da AsCani ha detto...

Finchè non ci decideremo ad aiutare queste persone nei loro paesi, distribuendo volantini con sopra le foto di Renzo il Trota, della rotonda portasfiga di Montichiari (sì, quella col crocifisso luna park) e vedute higlights di Sanpolino, è ovvio che continuino questi...

4596...poracci. Bastava informarli.

Strade dell' est ha detto...

Visto che ogni tanto qui sopra ormai si ritrovano a scrivere anche esponenti di spicco della nostra pubblica amministrazione...

ma...

volevo chiedere...

...che problemi abbiamo a Sant' Eufemia???

No, nel senso...Com' è che l'ì è sempre tutto scoperchiato, e poi le ruspe, e la rortonda che è la 20esima volta che la rifanno, e Viale Bornata che sembra la Salerno Reggio Calabria...ma che è?

Ma che cazzo di problema c' è a buttar giù un drittone di strada con un cazzo di rotonda in fondo???? Una linea con in fondo un cerchio, sono le forme base cazzo!
Sarà ventanni che ci sono lavori in corso tra il semaforo di "Sanfa" e la vecchia Wuhrer, neanche fosse Piazza di Spagna...

PS: la macchinina sulla rotonda fa un po' cager...ma fa niente, lasciatela lì...lasciate in pace quella rotonda!

GIULIO ha detto...

Dio, come ti amo! (D. Modugno). Porcellino Rolfi è il nostro profeta. Poi è anche bergamasco.

giulio branciforte ha detto...

bau, bau ... uab, uab... Rolfi in realtà è un migrante travestito. Fregati!!!

rsk ha detto...

X strade dell'est!
E' vero cazzo!
Quella cazzo di strada hanno cominciato a violentarla ancor prima di costruire il "Bovgo Vivev" (trad:il Borgo Whurer). Negli ultimi anni poi da quando il monastero di Sante è stato dato in mano a quei quattro esaltati della mille miglia i lavori sono decisamente impazziti...non si capisce più un cazzo tra rotondine e rotondone, macchinine di cartone a mò di monumento e ultimamente c'è pure un misterioso spurgo dell'acqua che viene buttato in strada da dentro il museo delle 1000miglia...bah!!! chissà!!!

Anonimo ha detto...

E' vero!! Perchè quotidianamente vengono riversati ettolitri di acqua sul viale di fronte alle Mille Miglia??
Alla faccia dei problemi idrici, del risparmio dell'acqua e della sua privatizzazione! Che spreco!

ciro m. ha detto...

é vero è un cantiere continuo e son un sacco di soldi buttati nel cesso però è anche vero che le rotonde sono obbligatorie...vi ricordate qualche anno fa quanti morti all'anno faceva la bornata?...beh io mi ricordo erano veramente tanti,troppi...per l'acqua riversata in strada invece piacerebbe anche a me sapere perchè?

rsk ha detto...

buone vacanze presidente!
Mentre Sbavo Piduoni scalpita per salire al quirinale offeso dallo strappo di Fini,il Presidente Napolitano se ne va in vacanza a Stromboli su un traghetto di linea, con la moglie, per qualche giorno di relax...spiegatelo voi a Mr.JOimbina che dovrà aspettare il ritorno del Presidente prima di poter sciogliere (nell'acido si spera) il suo governo di mafiosi e marionette...