Cara è la fine...ci annusano ormai,sentono il lezzo del panico che spruzza in freddi sudori il terrore che c'è.Non glieli daremo per ungersi dei nostri mali stillanti le mani avide:che ci tocchino morti, secchi e gelidi.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante.Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te.Dieci pistole spianate e dieci sguardi ruvidi e tesi che puntano qui dentro l'auto, e la corsa finisce così. Cara è la fine...perdonami.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante. Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te. Ci vogliono vivi e colpevoli...ma che vita è una cella? Avremo di più:quella stella che un giorno mi donasti, lassù.Oh, non piangere...

martedì 1 giugno 2010

Sgagnega 'l Co - Porca Trota che sfiga!

Vernissagisti padani
seminatori di Scalogna
In Campagna elettorale permanente

EVENTI ECCEZIONALI - Il Brescia promosso in serie A senza passare dalle forche caudine dei play off è uno di quegli eventi che puoi vedere una volta o due nella vita. Insieme alla venuta del Messia, all'apparizione del mostro di Loch Ness, all'erezione di Sifilio Beibuffoni, alla vittoria elettorale del Centrosinistra e alla corretta coniugazione del congiuntivo da parte del legaiolo medio. Si tratta di un fenomeno sporadico, iperscrutabile, avvolto da mistero e da un lenzuolo di incognite non indifferente.



Mistero della Trota - L'appuntato Renzo Bava Beccaris (ittiogenica prole del generale Umberto, nella foto in alto, poco prima di urlare "Forza Como") non era solo a Padova a rimirarsi la disfatta che ha fatto imbronciare la morosa dello scrivente per tutta la domenica (lei si che ci tiene davvero al Brescia). Erano pronti a sfruttare l'ennesima occasione vernissagista anche sir Adriano Poltrona (per l'occasione in versione "seggiolino"), il Presidente Daniele Sofà, il "compagno" assessore Maurizio Margaroli e il vice sceriffo di Nottingham Rufus Sgrufis, fresco come un'aola nonostante la canicola patavina (traduzione per Rufus: vuol dire che faceva caldo a Padova). Tutti pronti come d'abitudine a mettere il cappello sulle vittorie di qualcun'altro e/o (in alternativa) a pontificare sulle scelte tecniche di Iachini che invece - dal canto suo - non si è mai permesso di mettere in discussione gli amministratori.

Renzo la Trota, consigliere regionale padano per meriti toponomastici, è "ultras biancazzurro part time (l’altra metà del suo cuore batte per il Milan)" (dice Bresciaoggi), ma ha un mezzo debito di riconoscenza elettorale con la provincia del tondino.

A seguito della pataccara "beosi" del medio elettore delle valli (ne abbiamo tre...) questo aberrante esemplare di nepotismo opportunista ricopre oggi una carica pubblica (grazie ancora trogloditi!). Intervistato dalle Tv locali, il giovane appuntato (ex Team Manager della Nazionale Padana) ha cercato di spronare le Rondinelle come solo lui sa fare: "Se il Brescia vince è bello" ha detto.
Certo Renzo... "è bello".
Invece alla fine, l'è nada mal: vernissage rimandato a data da destinarsi. Resta una domanda: con quello che c'è da sborsare per adeguare lo Stadio Rigamonti ai paramentri della massima serie, siamo sicuri che i vulvassini bresciani tifassero davvero per Re David (nella foto) e compagni?

21 commenti:

ULTRAS BRESA 1991 ha detto...

ehi tu! non è che sei dell'Atalanta!?
FORZA BRESAQ 1911

Jebediah Wilson ha detto...

BERGAMASCO A ME?????????????

BRESCIA FIDELIS SEMPER ha detto...

INTANTO LA MERDA ATALANATA é GIA' IN SERIE B PER CUI, UTA! GHET CAPIT!!!
BERGAMO IN FIAMME!!!!!

Jebediah Wilson ha detto...

Il ragionamento non fa una grinza.

Anonimo ha detto...

VIVA LEGA
VIVA ROLFI
VIVA TROTA

MURO DI MERDE!

Fabio Rolfi è bergamasco ha detto...

Come si evince cliccando sul link

Bioffa Firlo ha detto...

Pota ragas le prope era...como ghif fa a scoprirlo? pota so de berghem dai!

Anonimo ha detto...

ehhhhhh sa capia osti...

ta scriet mia come noter Bresà

Piero&Ghigo ha detto...

uaaaahhhhhhhhhhhh

cagnacci della miseria... ci venite a Bergamo o no?

SBLUARGHHHHH!!!!

Il ladro dimmi chi è...
non so niente non so come


VI voglio QUIAAAAAAAH!

sbirubi sbirubà ha detto...

abudaaaaaaaaaaaaaaaaaa
bruhaaaaaaghhhhhhhhhhhhhhhhhhh
ciao ragazzi
sono piaro peluschhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
qui con me uargggggghhhh
c'è ghighooooooooooooooooooooooooooo
suona qualcosa ghighoooooooooooooooo!

p.s.
GRANDISSIMI!

Lavarello Scratch Perry ha detto...

"Renzo la Trota, consigliere regionale padano per meriti toponomastici, è "ultras biancazzurro part time (l’altra metà del suo cuore batte per il Milan)" "

Ma infatti, stando alle foto, è il cervello che sembra non dia segni.

GIULIO ha detto...

Proprio il Cristiano Tognoli nelle interviste prepartita da Padova leccando il culo (come si fa? ndt)al Trota gli ha detto che porta fortuna; visto come è finita sarebbe da prendere il Cr.T. a calci in culo, lù e el Trota, ... non fossi un non-violento.
Sostegno (e condivisione) alla tua morosa e forsa bressa che ghe la fom amò!

GIULIO ha detto...

Quel leccaculo di un Tognoli che sbavava sul Trota prima della partita di Padova (ahimè, ahimerda) non è un tifoso del Brescia. E' lo stesso che si faceva le seghe per l'arrivo di attila Zeman.
Per fortuna possiamo guardare altrove el nost Bressa.

Anonimo ha detto...

Ricorderei anche che quella schifosissima trota ha dichiarato un mese fa che in compenso non tiferà Italia ai Mondiali.

Giuro che se solo arriviamo in finale, preparo uno striscione che corpre tutta la facciata del mio palazzo con scritto "TROTA MERDA!"

Walter ha detto...

"VARESE - «Vengo a Varese da tre anni». Roberto Maroni, come gli altri ministri leghisti, non partecipa alle celebrazioni del 2 giugno che si tengono a Roma. Il ministro dell'Interno preferisce invece la festa che si tiene a Villa Recalcati: una cerimonia in grande stile, certo, con tanto di orchestra, onorificenza al merito, personalità. Ma senza Inno di Mameli. Durante la deposizione delle corone ai piedi del monumento ai caduti in piazza della Repubblica, la banda dei carabinieri intona infatti il Silenzio, mentre nei giardini di Villa Recalcati l'orchestra giovanile studentesca della provincia suona «La Gatta» di Gino Paoli, «Con te partirò» di Andrea Bocelli e altri pezzi famosi degli ultimi 50 anni della canzone italiana."

Leghisti...che mi venga un colpo!
Allora era meglio il nazionalsocialismo, almeno aveva alla base l'ethos!

l'isolachenonc'e' ha detto...

Scusate l'intrusione, ma vorrei protestare per la eccessivamente breve comparsa sul vostro sito di uno spazio pubblicitario molto carino e interessante. Gradirei pertanto essere aggiornata rispetto alla programmazione mensile del locale CENTO LIRE, da voi cosi' brevemente pubblicizzata.

il blas-semo ha detto...

bravi gli apostoli e tutta la sacra famiglia...con tutto il rispetto parlando...

UBS ha detto...

VISTO PORCOZZIO
EL BRESA IN SERIE A
MANGIATE LA MERDA!!!!

PadanoXEVER ha detto...

MURO DI CANI GUFI DI MERDA!
IL BRESCIA IN SERIE A
W LA PADANIA!!!

ITALIA MERDA

MdC ha detto...

Da sempre dalla parte del Brescia.

X FABIO ha detto...

E adesso il nuovop stadio no?