Cara è la fine...ci annusano ormai,sentono il lezzo del panico che spruzza in freddi sudori il terrore che c'è.Non glieli daremo per ungersi dei nostri mali stillanti le mani avide:che ci tocchino morti, secchi e gelidi.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante.Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te.Dieci pistole spianate e dieci sguardi ruvidi e tesi che puntano qui dentro l'auto, e la corsa finisce così. Cara è la fine...perdonami.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante. Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te. Ci vogliono vivi e colpevoli...ma che vita è una cella? Avremo di più:quella stella che un giorno mi donasti, lassù.Oh, non piangere...

venerdì 15 gennaio 2010

Post "Box" Office


Poste Italiane? Il solito pacco
ovvero
"Volevo accreditare 300 euro sul libretto
ma la figlia dell'impiegata doveva fare pipì...".

di Masaniello Malaffare

Scarica tuo figlio al nido di Poste Italiane. Oltre ai servizi bancari e commerciali, per venire incontro alle esigenze del personale, pare che il gruppo (leader nazionale nell'ambito del disagio) abbia attivato anche un simpatico servizio nursery. Un'invenzioone del genere non l'avrebbe immaginata nemmeno Nicholas Negroponte (gran genialoide specialista in previsioni del Mit di Boston, nella foto a lato mentre vi coglie in castagna). Chi si appresta dunque - a suo rischio e pericolo - a leggere questo post sappia che quanto narrato è accaduto e accade ogni giorno in un piccolo ufficio postale di un piccolo paesino dell'alta Val Trompia.

"Dovevo solo depositare 300 euro in contanti" racconta la giovane Agostina, nota capitalista e accumulatrice di beni locale. Se possiedi un libretto di risparmio, in effetti, l'ufficio postale parrebbe il posto giusto per un deposito.

In Posta - Agostina entra nell'ufficio del paese (50 metri quadri circa, un solo sportello attivo e diverse persone in coda). In un angolo, su una panca, a destra dell'ingresso, una donna corpulenta vigila (sbuffando come Aldo Fabrizi), su un bambino di 5 anni e una bimba di 2 che giocano con i vuoti delle scatole postali (quelli gialli nella foto in alto).

La situazione langue sul piano ludico. Manacano alternative credibili ai "giochi in scatola". Così ai poveri infanti non resta che girare vorticosamente attorno ai paletti che delimitano lo spazio per le operazioni bancarie, abbracciando nei momenti di carenza affettiva, il totem dove vengono esposti depliant e bollettini ancora "vergini". La gente in coda ormai non ci fa più caso. Sono tipiche scene da ufficio postale triumplino.

Ad un certo punto la bimba (colpo di scena: figlia dell'impiegata postale) non ce la fa più e comincia a ripetere forsennatamente per le sale dell'ufficio:"Pipì-Pipì-Pipì-Pipì-Pipì-Pipì-Pipì-Pipì-Pipì-". La signora (colpo di scema: sorella dell'impiegata postale) non sembra invece interessata ai bisogni fisiologici della nipotina. Si gira verso la piccola e sbuffa (con la tipica spocchia dell'adulto): "adesso la tieni". (Così impara a rompere le scatole in posta, ndC).

La bambina - come è logico - si arrabbia e continua a ripetere all'infinito: "pipi-pipi -pipi" (fornendo indicazioni più precise - se ce ne fosse ancora bisogno - sulla gravità e sull'urgenza della situazione). Il cuginetto ride come un matto. Il baccano aumenta mentre l'impiegata deve far fronte ad una fila di utenti borbottanti come pentole di fave e ceci: "l'è mia pusibil (non è possibile, ndC) - blblblblblblblblblbl - sa fa mia isè (non si fa così, ndC) - blblblblblblblblblbl" (è il tipico brusio triumplino). Alla fine, esasperata, la signora corpulenta decide di portare la bimba proprio nel bagno dell'ufficio postale, sgombrando il campo - con un solo magico gesto - da ogni possibile dubbio sul significato di "servizio pubblico".

Vieni in Posta: ti sentirai come a casa - Nel frattempo, Agostina è in coda. "Davanti a me 4 persone in attesa - racconta -, dietro 2". Dopo circa 15 minuti di asilo nido e coda borbottante, la giovane arriva allo sportello e consegna i soldi per l'accredito. L'impiegata - distratta dalle precarie condizioni della vescica della figlioletta - prende il denaro (nella foto a lato, nella penosa versione del super latitante), non lo conta e lo infila distrattamente nella macchinetta conta-soldi. ("pipi-pipi -pipi")

Alla fine, anzichè 300, di euro ne risultano 350 ("pipi-pipi -pipi" ndC). "Prima di me una signora aveva depositato 50 euro che probabilmente erano rimasti nella macchinetta" racconta Agostina. L'impiegata si rivolge alla giovane e le chiede se è davvero sicura dell'importo: "le ho risposto che non ne avevo la certezza, ma che mi sembrava di avere 300 euro - racconta -. Me ne accredita trecento assicurandomi che mi avrebbe chiamato a fine mattinata dopo aver effettuato la chiusura della cassa". ("pipi-pipi -pipi")

Prima però, da brava impiegata, fa firmare la ricevuta di deposito (300 euro) e consegna il libretto alla giovinetta ("pipi-pipi -pipi"). "Faccio per andarmene - dice Agostina -, ma mi accorgo che, sul libretto, c'è un segno meno vicino ai 300 euro. Chiedo spiegazioni". ("pipi-pipi -pipi"). La donna si rende conto dell'errore. ("pipi-pipi -pipi"). Ha prelevato invece di accreditare. ("pipi-pipi -pipi") Panico. ("pipi-pipi -pipi").
Per rimediare "mi accredita subito 600 euro e poi mi fa firmare altre carte - racconta Agostina -. Alla fine dallo stesso libretto, nello stesso giorno, in pochi minuti, avevo prelevato 300 euro e ne avevo accreditati 600". Movimenti bancari degni del miglior Cesare Previti (nella foto mentre cerca di "estorcersi" denaro contante. Quanti ricordi...).
Triste Epilogo - "I soldi - conclude la giovine - alla fine me li hanno accreditati, ma non ho ancora capito perchè gli interessi maturati nel 2009 sul libretto di risparmio sono stati accreditati 15 giorni dopo l'inizioo del 2010". Adesso però non esageriamo.
m.m.


Nota per legaioli - Le due donne (impiegata e sorella) sono triumpline, quindi padane doc. Evitate dunque qualsiasi speculazione sulla lena meridionale. D'altra parte, sarebbe come sparare sulla Croce Rossa.

53 commenti:

Piero Piccioni ha detto...

Scatole senza i giochi dentro.

E ieri sera il Tg2 proponeva un Bottino amareggiato (ma con la solita ben nota punta di civetteria corsara), pronto a prendersi la sua spettrale rivincita: "La battaglia per la storia non gliela daro' vinta", annuncia lo statista dal suo iniquo esilio.
Già, perché ormai é cosa fatta, come sempre in Italia il revisionismo si insinua come un veleno, contamina il linguaggio, lo confonde, lo disarticola, guarda la ballerina!, ça y est, cosa fatta, Craxi era un esiliato. Cultura necromorfa.

Pensavo che l'attacco degli zombies fosse un topos cinematografico...

Bettino Craxi ha detto...

non lo è ...

il mondo è mio
uahahahahhahahahahha

Massimo Gramellini ha detto...

Scossa di coscienza

"Sconvolto dagli effetti apocalittici del terremoto di Haiti, sono andato in cerca di informazioni per scoprire com'era la vita nell'isola, fino all'altro ieri. Ho appreso che l'ottanta per cento degli haitiani vive (viveva) con meno di un dollaro al giorno. Che il novanta per cento abita (abitava) in baracche senza acqua potabile né elettricità. Che l'aspettativa di vita è (era) di 50 anni. Che un bambino su tre non raggiunge (raggiungeva) i 5 anni. E che, degli altri due, uno ha (aveva) la certezza pressoché assoluta di essere venduto come schiavo.

Se questa è (era) la vita, mi chiedo se sia poi tanto peggio la morte. Ma soprattutto mi chiedo perché la loro morte mi sconvolga tanto, mentre della loro vita non mi è mai importato un granché. So bene che non possiamo dilaniarci per tutto il dolore del mondo e che persino i santi sono costretti a selezionare i loro slanci di compassione. Eppure non posso fare a meno di riflettere sull'incongruenza di una situazione che - complice la potenza evocativa delle immagini - mi induce a piangere per un bambino sepolto sotto i detriti, senza pensare che si tratta dello stesso bambino affamato che aveva trascorso le ultime settimane a morire a rate su quella stessa strada. Così mi viene il sospetto che a straziarmi il cuore non sia la sofferenza degli haitiani, che esisteva già prima, ma il timore che una catastrofe del genere possa un giorno colpire anche qui. Non la solidarietà rispetto alle condizioni allucinanti del loro vivere, ma la paura che possa toccare anche a me il loro morire".

da la Stampa di oggi

Enologo ha detto...

Piero Piccioni mi stai sui coioni.

Semplice, chiaro e diretto.

MdC ha detto...

Sei proprio tu John Waine???

Uva Passa ha detto...

Sono d'accordo con l'Enologo - ma perché poi "l'enologo"? - Piero Piccioni sei un pallone gonfiato, farneticante e spocchioso.

Che blog di merda.

Agenore Caimani ha detto...

cosa c'entra piero piccioni col blog? lui si ciba di sterpaglie e licheni, noi no.

Guardati bene "uva passa" dal trarre conclusioni troppo affrettate.

. ha detto...

Piero Piccioni.

Punto.

Pitone Catif ha detto...

Le Poste sono IL PROBLEMA.

Maurizio C ha detto...

non capisco che cosa vi faccia tanto ridere comunque questa cosa degli gnomi da cimitero qui in parte è veramente indegna...siete dei buffoni! vi meritereste delle sanzioni serie!!!

MdC ha detto...

Per maurizio

ehi amico... non sei mica constretto a leggere. Puoi benissimo guardare solo le figure

Inga Von Fetish ha detto...

ahhhhhh siiiiiiiiiii ahhhhhhhhh
ti prego ahhhhhhhhh siiiiiii
ahhhhhhhhh aaaaaaaahhhhhhhh

SANZIONAMI ti prego

Anonimo ha detto...

robe de mach...

Anonimo ha detto...

Abbiamo capito che Maurizio decide cosa è degno e cosa non lo è. Grazie per la segnalazione e adesso vai pure a farti le pippe da un'altra parte.

Maurizio C ha detto...

va bene il vostro caro spazio democratico!!! si vede...se non volete commenti negativi o critiche allora vietate i commenti! semplice...prima mettete la mano sul fuoco e poi vi arrabbiate se vi scottate! qua non si posson espiremere critche questa è la verità!!!

Delatore Anonimo ha detto...

Per la redazione di MdC.

Stamattina, intorno alle 10.30, appariva un commento di Maurizio C, stizzito perché, a suo dire, redattori e amici del blog avrebbero usato questo spazio per farsi delle risate alle sue spalle.

Il suddetto commento è stato rimosso, senza cenno alcuno. Il che, per chiunque abbia compreso un po' come funzionano le cose in questa specie di canile, significa una sola cosa: che Maurizio C è uno di MdC (sai che novità, tra l'altro, persino quel coglione del vostro amico Piccioni ci era arrivato).

Fate ridere i polli (anzi, i Piccioni), inventarvi nemici immaginari per dare a bere che avete un seguito.

Ripeto: che blog di merda.

Delatore Anonimo ha detto...

Intelligentoni come siete, adesso mi direte che io, siccome ho scritto dei commenti sul vostro giornalino, rappresento il vostro seguito.
Tranquilli, si è trattato di un caso, solo perché conosco l'enologo che mi ha segnalato che razza di frustrati esistono ancora che perdono tempo a scrivere fesserie. In genere ho di meglio da fare, che è esattamente quello che farò dora in poi.

Ciao ciao animali.

Piero Piccioni ha detto...

Che covo di serpentelli.
Venerdì sera Jebediah mi telefona per dirmi che qualcuno sul blog mi odia. Grande sorpresa, dal momento che pensavo fossimo in quattro e di conoscere gli altri tre.
Gongolando all'idea di avere riscosso tanta attenzione (essendo io un pallone gonfiato), stamattina mi sono precipitato a leggere i commenti al post...solo per scoprire, stando a quel che dice il Delatore Anonimo, che è tutta una bufala.
Ma come?!?
Mi si odia per finta??? Il mio ego ne è distrutto.
Non posso accettarlo, quindi farò come se fosse tutto vero.
All'Enologo dico bravo per la rima (non è che possa dirgli molto altro).
Al finto/vero/finto Delatore Anonimo, che annuncia di volersene andare per sempre, beh, non so gli altri, ma personalmente mi mancherai moltissimo...

Er Galassia ha detto...

Boh...io non ce sto a capì un cazzo.

Maurizio C de che?
Er commento eliminato da 'ndove?
E' uno de MDC perchè?
E poi:
Ma l' Enologo de chi?
Il delatore anonimo de che?

Aò, ma de che cazzo state a parlà?

Delatore Anonimo ha detto...

"Maurizio C de che" che? Capite l'italiano o no?
C'era un commento di Maurizio C che diceva che il suo nome era stato usato da qualcuno per farsi quattro risate (tipo che qualcuno aveva postato un commento usando il nome Maurizio C). Poi il commento é stato tolto...capito?
Se volete vi faccio un disegno.

Piero Piccioni, tu sei un frocio, dimmi dove abiti e fatti vedere che ti mostro io quanto manchi tu a me, culattone comunista.
Ma che gente siete???
Giuro, non volevo essere volgare, anzi non volevo proprio commentare, ma me le tirate fuori cazzo.
Comunque bon, marcite nel vostro brodo, cialtroni arroganti

Piero Piccioni ha detto...

Fortuna che stamattina c'é poco lavoro, cosi' posso stare collegato in tempo reale.

Delatore, ma chi sei per essere cosi' incazzato, il figlio di Craxi?
Comunque, per essere uno che aveva di meglio da fare direi che ti sei fatto vivo piuttosto alla svelta.

Tra i vari insulti che mi sono stati rivolti in questo spazio, ci mancava solo quello di comunista. Comunista e frocio nello stesso post, poi...

Ma si sa, quando l'argomento sono le Poste Italiane, la rabbia esplode.

Quanto al tuo desiderio di rifarmi i connotati, temo sia un po' difficile. Per venire a casa mia, dovresti prendere un aereo, poi una navetta, poi la metropolitana. Con tutte queste complicazioni, uno come te rischia di perdersi lungo il cammino.

LSP ha detto...

"Maurizio C de che" che? Capite l'italiano o no?
C'era un commento di Maurizio C che diceva che il suo nome era stato usato da qualcuno per farsi quattro risate (tipo che qualcuno aveva postato un commento usando il nome Maurizio C). Poi il commento é stato tolto...capito?"
Delatore Anonimo.

Sì, capito.
Ma questo solleva però ora in me un nuovo, importante, inassopibile interrogativo:

e chissenefrega?

MdC ha detto...

Scusate ma mi sono alzato adesso.

E vabbuò

Confesso di aver scritto io (mr. administrator in persona) il commento in questione a nome "Maurizio C." (solo quello... sottolineo "solo quello che compariva in questa sezione dei commenti e che poi io stesso ho cancellato" e ripeto: "SOLO QUELLO CANCELATO"). Maurizio C. sembrava un ottimo capro espiatorio visto che aveva rotto le scatole nel post precedente. Lì, non so se fosse vero o finto. Sinceramente me ne frego del fatto che un commento sia vero o finto, lo dico a tutti quei saccentoni che si divertono a fare tana agli altri... chi se ne frega??? ... i commenti per quanto mi riguarda fanno parte integrante dei latrati del blog... per questo il delatore non verrà censurato. QUI NON SI CENSURA.

Ho inserito il commento "incriminato" con il solo scopo di gettare sapida benzina sul fuoco della sterile polemica. Poi ho pensato "va beh... è natale in qualche parte dell'universo"... e l'ho cancellato perchè effettivamente sembrava una cialtronata. Il commento è rimasto pubblicato per circa 5 minuti, nella giornata di ieri, domenica mattina. Vi rendete conto dell'idiozia della polemica tirata fuori dal Delatore? Complimenti Sherlock mi hai scoperto. (C'hanno messo una squadra di scimmie su questo caso?)

Caro Delatore, sarò libero di mettere e togliere i MIEI commenti a MIO PIACIMENTO su questo blog? O vuoi essere tu a dettare la linea editoriale... FENOMENO.

TRa le altre cose ci tengo a sottolineare che nessuno ha mai sbandierato il fatto di avere un seguito. (hai letto il blog o sai solo provocare? Meglio ancora: Sai leggere? Hai imparato tutto l'alfabeto o sei ancora fermo alla "G"?)... se leggi come scrivi ... andiamo bene.

Tra l'altro... non ci avevi comunicato (con lo stile di un bambino di quinta elementare) di aver altro da fare? hai già finito? lava la macchina, rimetti in ordine la tua stanzetta, fai quello che vuoi, Non sei mica obbligato a stare qui se il blog non è di tuo gradimento.

Se non ti piace... arrivederci...
il mondo è grande abbastanza e, quelli come te, un posto lo trovano sempre. Quindi, alla fine, per dirla alla Drugo: "presta bene attenzione perchè il messaggio subliminale è: fottiti lasciami in pace e vaffanculo"

PS

Per Piero piccioni

la telefonata era sincera. non mi metto a tirare la gente per la giacchetta. Se ci volete venire a commentare va bene se no fatevi un po' i cazzi che volete voi. Sinceramente mi sono rotto anche di tutta questa specie di gioco "riconosci il commento".

Ripeto: Io, di base, tendo a non postare "fake", ma alla fine se un commento è vero o inventato non me ne frega assolutamente nulla.
STOP.

Nessuno ci guadagna qualcosa con MdC.

NO MONEY WITH MDC

eccheccazzo guarda se mi devo sentire pure le ramanzine dai deficienti... (qui mi riferisco al Delatore)

Cordiali Salumi

Banalisk ha detto...

Questo blog è intollerabile.
Un mio amico un giorno aveva scritto un commento firmandosi "Badalisk" e dopo pochi mimuti il commento era scomparso per poi ricomparire su un muro di Milano a firma, però, "Bazalisk".
Come se non bastasse nel frattempo il mio amico, scoperta la password di Muro di Cani, aveva cancellato un commento di certo Italiano Fiero, per sostituirlo con un più abbordabile commento, questa volta firmato: "Bazalisk".
Ancora una volta, pochi minuti dopo, il commento era sparito, per ritrovarsi, a 24 ore di distanza, tatuato sull' inguine del sottoscritto.
In tutto questo chiarisco che io, e non altri ero il vero "Bazalisk".
Attenzione però. Dal 28 ottobre dello scorso anno, tutti i commenti "Bazalisk" e "Badalisk", si ritrovano firmati: "Ottavio Spugna".
In tutto questo, però, non si capisce perchè, invece, un commento firmato "Baralisk", scritto a quattro mani da me e dal mio amico Badalisk, sia sempre rimasto illeso.
Forse perchè in quel commento si inneggiava gioiosamente (ma, sotto i baffi falsamente) a Stalin?
E' questa quella che voi chiamate libertà?
Intanto, questo commento lo firmerò "Banalisk" (prima che faccia la fine di "Bazalisk" e "Badalisk"), ma chissà. F
orse un giorno lo vedrete tatuato sulla vostra epidermide pubica, firmato "Bawalisk".
Non si sa mai quello che può succedere con quello che si posta su questo blog.

Jeremiah Wilson Morales ha detto...

Secondo me si perde prima di arrivare al check in...


ciambelle...

Per piero

sappiche il blog ti difende a spada tratta e che i detrattori sono davvero comparsi ...


perchè Piccioni o lo ami o lo detesti

niente mezze misure

io amo piero piccioni

Anonimo ha detto...

Banalisk ha ragione

questo blog fa schifo ...

scappatene!!!! E' maledetto!!! fuggitene via prima che il vostro cervello diventi simile ad un ufficio postale

fuggi fuggi banalisk

FUAN ha detto...

Una volta uno aveva commentato col mio nome e si è scoperto che invece non ero io ma uno di quelli del blog.

Ma io non me la sono presa. Ogni tanto ci torno e me la rido con sti cani del cazzo comunisti di merda.

ah ha ha

Piero Piccioni ha detto...

Caro Administrator/Jebediah, c'é stato un equivoco, probabilmente dovuto al fatto che ho esordito dicendo che era un covo di serpi.
Per me era ovvio che non mi riferivo a te, e che non ho MAI pensato che la tua chiamata fosse architettata. Del resto, anche se lo avessi pensato e anche se fosse stata architettata, mi sarei solo fatto due risate, come faccio di solito con te. La mia giacchetta é sempre a tua disposizione. Certo pero' che sei permaloso...

Chiarito l'equivoco con MdC, ringrazio per il sostegno, che fa sempre piacere in questa valle di lacrime.
Anche se, a dire il vero, quando i commenti sono del tenore di quelli del Delatore, si puo' rispondere tranquillamente con la mano sinistra.

Baci froci a tutti

Prof Eleuterio De Saccentonis ha detto...

X il Delatore, ma solo per il Delatore però...

Gli argomenti che hai utilizzato in uno dei tuoi - speriamo - ultimi commenti la dicono lunga sul tuo background dialettico.

E allora, per non farti sentire solo, voglio risponderti a tono, quasi come fossimo persone "uguali":

"Ma va a cagare cretino imbecille deficiente coglione fascista fai cagare la merda di cavallo ai cani fascista di figa che alla fine sei amico dei leghisti di merda e allora siete delle merde di merda cazzi merde cazzo merda cazzi merde cazzo merda cazzi merde cazzo merda cazzi merde"

detta così la capisce anche il Delatore.

Jeremiah Forrester ha detto...

Caro piero ...

scusa ma mi sono lasciato prendere la mano sinistra... ero impegnato a sollazzarmi con la destra e ho - come dire - esagerato ...

Te lo dico come se fossimo in una puntata di "Beautifool"

Lo sai che nulla di quello che puoi dire potrà mai allontanarci, forse non lo sai ma... io sono tuo fratello gemello (grasso)

Sharon ha detto...

E comunque io amo banalisk

Lee Scratch Perry ha detto...

Non saprei...secondo me Banalisk è un fake.

A differenza di Badalisk, Baralisk e Bazalisk che sono strasimpa ed a cui va tutto il mio affetto.


***
(Sul tema, ricordo che non ho nulla a che fare con l' antipatico utente LSP)
***

Piero Piccioni ha detto...

Cambiando argomento...

Le nuove BR vestono Nike.

Ferruccio Fizzirrini ha detto...

Avverto scricchiolii al cazzo.

Volevo sapere se questo può essere per voi interessante argomento d' approfondimento o arguta questione per la posta del cane.

Se così non fosse, proverò su blog più titolati.

Cordiali saluti,

Ferruccio Fizzirrini

Piero Piccioni Forrester ha detto...

Ritornando sull'argomento...

Jeremiah Forrester, le tue parole sono come deliziosi licheni che cadono spontaneamente nel mio becco.

Anche io ho qualcosa da dirti, e te la diro' come se fossimo in "Star Wars":

"Sssssshhhhhhh
Jeremiah...
Shhhhhhhhhhhh
...
Shhhhhhhhhhhh
...
I am your father
...
Sshhhhhhhhhhhhh"

Pierpiero (Luca) Casarini ha detto...

Tornando sull' argomento.

Luca Casarini ora fa l' imprenditore del nord-est e si batte contro il fisco "iniquo".

Giangiorgiangelo Paolo ha detto...

Oh mio dio...ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahah...CASARINI...ahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah, non riesco a smettere di ridere, oddio oddio oddio oddio...bwaahahahahahahahahahah.

No, dai, adesso mi ripiglio...

Mmmmmppppppfffffffwwwwaaaarrrrrggggahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

ah

Piero Piccioni ha detto...

uhuhuh

Luche Shcaiuolcher ha detto...

X Piero Piccioni

ti rispondo secondo gli antichi stilemi della sceneggiata napoletana:

Maronna papà... songo no sfaccimme ... Aggie dimenticato a swosha a lasèrre accasa vicino al taliequali, mo me tocca faticà e piglià e scale perchè non tengo trammammuro...

maronna ... che fatica

Darth Pigeons ha detto...

Ssssssshhhhhhhhhh
Ssssssshhhhhhhhhh
...
Ma che cazzo dici, figlio?
...
Ssssssshhhhhhhhhh

note ha detto...

taliquali: specchio
trammamuro: ascensore

Come facevamo prima? ha detto...

Volevo solo segnalare che sul sito de "Il Giornale" ora è disponibile anche la sezione "Poker".

spada laser ha detto...

swhhhhhhh

Banalisk ha detto...

Ciao ragazzi,
sono Banalisk...


...







AHAHAHAHAH!...ci siete cascati eh?
Invece sono Bazalisk!
AHAHAHAHAH!


(PS: se questo commento si autofirmerà da solo "Ottavio Spugna" nelle prossime ore, non credeteci. Sono proprio Bazalisk)

Ottavio Spugna ha detto...

Ciao ragazzi,
sono Banalisk...


...







AHAHAHAHAH!...ci siete cascati eh?
Invece sono Bazalisk!
AHAHAHAHAH!

Anonimo ha detto...

come volevasi dimostrare: questo blog fa schifo

Giovanni ha detto...

Amen.

Il vero Badalisk ha detto...

Comunque, pur non entrando nel merito di ciò che dicono i signori Banalisk, Bazzalisk e Baralisk, chiarisco che esiste un solo unico e vero Badalisk.

Cliccare su "Il vero Badalisk" per dettagli.

Sei Babalisk? ha detto...

Sono Sei Baba Lisk.
Sono io o sei tu?
No, sei tu. Sei Sei Baba Lisk.
Sei sei?
No, tu sei.
Io sono?
Si', sei.
Allora non sono, sei.
Tu sei, cazzo. Sei Seibabalisk.
Trentasei Babalisk.

Piero Piccioni ha detto...

Tutto cio' é realmente surrealisk

Anonimo ha detto...

Per anonimo e giovanni

delle 4, una è sicuramente vera

1 - siete la stessa persona
2 - fate parte di mdc
3 - siete il papa
4 - siete due stronzi qualunque

Voto la numero 4

rsk ha detto...

toh mi assento per qualche giorno e mdc diventa nuovamente centro d'attenzione del web tutto! sul pompiere della sera scopro che il post di blogger della settimana é: Post "box" Office di Muro di Cani; un laconico commento di Aldo Grasso dice: "ma dove sono quei bei post di una volta quando i commenti erano firmati da veri galantuomini e perchè Jebediah è così stupido da cascarci sempre? e poi soprattutto ma avete visto che fine ha fatto Piero Piccioni? sono robe da matti..."
Panebianco risponde: "froci comunisti del cazzo bipartisan"...e Diaco Pierluigi chiude laconico "ahhhh cosa direbbe il pirata Manzoni dei versetti camuni di Banalisk?"..."...che vite parallele quelle di un lombrico e di Maurizio C."..."gli eroi di MDC vittime di un ingiustizia!!!" che paese di merda

Complimenti per il blog siete tantissimi

Anonimo ha detto...

siamo tutti fakes