Cara è la fine...ci annusano ormai,sentono il lezzo del panico che spruzza in freddi sudori il terrore che c'è.Non glieli daremo per ungersi dei nostri mali stillanti le mani avide:che ci tocchino morti, secchi e gelidi.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante.Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te.Dieci pistole spianate e dieci sguardi ruvidi e tesi che puntano qui dentro l'auto, e la corsa finisce così. Cara è la fine...perdonami.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante. Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te. Ci vogliono vivi e colpevoli...ma che vita è una cella? Avremo di più:quella stella che un giorno mi donasti, lassù.Oh, non piangere...

giovedì 1 ottobre 2009

Sgagnega 'l Co - "Il Fido Scudiero"


Basta con tutta questa onestà!

Dopo l'alabarda spaziale, il maglio perforante, il raggio protonico e la scoreggia vestita, ecco la nuova (vecchissima) invenzione del ministro Giulio "Povca Tvoia" Tremorti (nella foto, mentre pensa ai milioni di disoccupati che da gennaio 2010 bivaccheranno nel cortile della sua reggia). Una nuova e temibile arma contro lo strapotere e la prepotenza degli onesti, in difesa di chi è convinto che il furto sia un diritto inalienabile. "Savò puve libevo - risponde l'automa folgorato sulla via di Rimini - di fave e pensave quel caspitevina che mi pave". Ci mancherebbe. Anzi: ci manchevebbe.

E allora Giulio...

Lancia i Componenti!!!

40 commenti:

rsk ha detto...

amo ricordare jeeg robot d'acciaio come un personaggio positivo e romantico della mia felice infanzia...accostarlo a Tremonti è stato da parte vostra un'operazione INFAME!!!

lunga vita a JEEG ROBOT
morte a TVEMOVTI e tutti i FASCISTI
MAFIOSi E PUTTANIERI di questo governo di merda

MDC ha detto...

scusa fess

MDC - precisa ha detto...

In realtà Tremorti è un discendente diretto del popolo Aniba, una civiltà dal passato millenario appartenente al leggendario Impero Yamatai, che intende riconquistare la Terra poichè la reclama di diritto.

Per raggiungere tale risultato gli Aniba devono impossessarsi del segreto della campana di bronzo (custodita nel cuore di Hiroshi Shiba), ora nelle mani dei terrestri, che hanno occupato e usurpato le terre emerse durante la loro l'assenza.

Un tempo il popolo Aniba rappresentava una pacifica civiltà agricola, che lavorava in armonia col mondo circostante ma un giorno funesto arrivarono uomini malvagi che massacrarono la popolazione (senza motivo apparente).

I pochi superstiti trovarono rifugio nelle viscere della terra, dove si ibernarono (con l'uso di un semplice cornetto algida) in un lungo sonno protetto dalla magica campana di bronzo che li avrebbe ridestati per il giorno della vendetta.

I discendenti dei "malvagi" sono coloro che oggi regnano il Giappone e la regina Himika è fortemente decisa a fargliela pagare.

Chi è la regina Himika (nella foto) ? Sovrana del popolo Aniba. Coadiuvata dai tre ministri e alla testa del fedele esercito di soldati rivendica la sovranità dell'Impero Yamatai sul Giappone e intende riconquistarsi il territorio a scapito degli umani.
Grazie alla sua abilità di trasformare la roccia in materia organica scaglia contro i terrestri terribili mostri guerrieri ma troverà Jeeg (alla faccia di Tremonti) sempre pronto a sventare i suoi diabolici piani di conquista.
Dopo scontri e lotte, riuscirà ad impossessarsi del segreto della campana di bronzo custodita nel petto di Hiroshi ma tale informazione le risulterà fatale. Accompagnata da un fedele ministro si reca nella Grotta del Drago, invocando il suo aiuto.
Con la ormai celeberrima preghiera (rimasta nella memoria di tutti i fan di Jeeg, allora bambini ^_^)

"Neghi, neghi, nasanucolò" - o anche
"Neghini, neghini, nasanucolò"

riesce a evocare il Signore del Drago, chiamato anche Imperatore delle Tenenebre. Quest'ultimo però la ringrazia assassinandola, usurpandone il trono e dando il via ad una campagna ancor più spietata nei confronti dei terrestri (da una ciste sul culo dell'imperatore delle tenebre nasce appunto Giulio Tremonti).

MDC ha detto...

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Sappiamo benissimo che l'alabarda spaziale è arma di Goldrake. Diffidiamo dunque i precisini di turno dal farcelo notare. Grazie.

Anonimo ha detto...

Neghi, neghi, nasanucolò a tutti

Sara Gregomanno ha detto...

Sarà ma fatti due conti il superscudo mi pare un affare.

1) se dovessero rientrare 300 mld (ma forse sono un po'troppi), una quindicina potrebbe andare a rimpinguare le casse dello stato (ricordiamoci che 15 mld valgono più di una finanziaria).
2) se i soldi dovessero rimanere all'estero, nulla cambierebbe (a parte 15 mld in meno; mica bruscolini).
3) se all'estero i soldi sono frutto della droga, della mafia, delle armi o dei malaffari mai potrebbero essere recuperati con accurati controlli fiscali (vedi alla voce paradisi fiscali).
4) e se poi come dice qualcuno dovesse ritornare di nuovo all'estero ? Pace, un misero 5% è stato comunque requisito.
5) come mai nel 2001 e nel 2002 non si sono viste le scene di questi giorni ?? Sempre scudi erano, o no ??

In poche parole, meglio requisire 5/10/15 mld ai mafiosi/finanzieri/puttanieri che al popolo magari con unozero virgola qualcosa in più sulle ritenute IRPEF, sulle addizionali regionali o sull'IRAP aziendale.

E'la finanza creativa, signori !!

titanic ha detto...

Cara Sara, prima di tutto qua nessuno sta dicendo che "prima" qualcuno ha fatto delle cose egregie, quindi è ora di smetterla con questo ritornello della serie "ma voi siete di sinistra"...adesso parliamo di questo scudo fiscale sennò potremmo anche cominciare da capo e vedere da dove nascono i mali del paese (cominciamo dal 45 se vuoi)...ma a parte ciò io credo fermamente che lo Stato non sia un'azienda, quindi anche qual'ora quest'operazione non fosse fatta con il solo scopo (cosa che credo evidente) di aiutare gli amici degli amici, mi guarderei bene da un governo senza etica e morale come questo...lo STATO non è un'AZIENDA...purtroppo però gli italiani non sono CITTADINI...cominciassero tutti a pagare le tasse...in primis quelli che si lamentano sempre che le tasse sono troppe.

Anonimo ha detto...

(da una ciste sul culo dell'imperatore delle tenebre nasce appunto Giulio Tremonti).

Hai dimenticato di dire da quale chiappa

saluti

biografo ufficiale di G.Tremonti ha detto...

ovviamente la destra...

MINISTRA QUOQUE TU ha detto...

MINISTRA PRESTIGGGIACOMO
MINISTRA PRESTIGGGIACOMO

Kevin Hamburgerman ha detto...

Ciao Sara,

(purtroppo nel 2000 e nel 2001 non esisteva ancora MdC e quindi non sapevo come e dove sfankulare Tremonti)

mi piacerebbe davvero pensare che tu abbia ragione, ma ho qualche dubbio sulle cifre (per un riscontro preciso dobbiamo attendere): non credo che riusciremo a recuperare 15 mld di euri, non sarei così sicuro sulla buona ucitas dell'operazione. Gli altri tentativi di santorie del genere hanno portato scarse risorse.

Certo è che buona parte dei liquidi che non circola (bloccando di fatto anche le piccole e medie imprese) rientra in quella enorme scatola cinese fatta di fondi neri, denaro sporco, società off shore, riciclaggio. Nella migliore delle ipotesi (!)sono frutto di speculazioni finanziarie o evasione fiscale . Pens come siamo messi.

Viviamo in un paese in cui nessuno si accorge di un relitto (forse tre) con bidoni di plutonio sommerso nel mare di fronte alla Calabria. È questo il male da estirpare.
Tornando allo scudo: i soggetti interessati siano essi furbetti, imprenditori, professionisti, semplici mafiosi presidenti del consiglio o evasori comuni, dovrebbero essere consegnati e messi alla gogna perchè distruggono lo stato e penalizzano chi ha meno di loro e adesso sta davvero boccheggiando. (SONO DELLE VERE MERDE). Non regge più la scusa delle troppe tasse, qui c’è gente che non paga nemmeno un centesimo di tasse.

Un amico avvocato mi ha confidato che lo scudo ha tempi strettissimi e che le procedure per sbloccare fondi ingenti custoditi per esempio in società con sede nei paradisi fiscali, impongono passaggi burocratici lunghi. Tutto deve essere fatto per tempo.
Quindi - diceva il mio amico - chi deve riportare a casa "la fresca" (o una minima percentuale della stessa ) già sapeva del condono e si è preparato per tempo. Gli altri non faranno nulla.

Domandi poi: “4) e se poi come dice qualcuno dovesse ritornare di nuovo all'estero ? Pace, un misero 5% è stato comunque requisito”.

Beh sinceramente ... con un po' di sana nostalgia bolscevica ti dico che gente così non dovrebbe mai avere pace.

Kevin Hamburgerman II ha detto...

Se dovessero invece arrivare ingenti somme, è chiaro che Silvio ha chiamato a raccolta imprenditori piduisti e boss chiedendo un prestito una tantum.

MDC ha detto...

L’ELENCO DI TUTTI I RAPPRESENTANTI DELL’OPPOSIZIONE ASSENTI

Ieri la Camera dei Deputati ha votato sulla pregiudiziale di incostituzionalità dell’Italia dei Valori contro lo scudo fiscale tremontiano, che permetterà alla criminalità di far rietrare in Italia con la garanzia dell’anonimato e pagando una multa ridicola miliardi (il 5%) di euro sporchi.
Le tre questioni pregiudiziali di costituzionalità al decreto legge correttivo del pacchetto anticrisi, sollevate dall’opposizione (che aveva promesso battaglia), sono state bocciate dall’aula con 27 voti di scarto.
Tra gli assenti illustri, che avrebbero potuto affondare in maniera inappellabile il decreto (e quindi lo scudo), Massimo D’Alema, Dario Franceschini, Pierluigi Bersani, Francesco Rutelli (oltre a Massimo Calearo, Cesare Damiano, Ermete Realacci). Assenti in tutto 51 esponenti del Pd, due dell’Idv, sei dell’Udc, ovvero i tre partiti di opposizione. Il presidente della Repubblica, pur con qualche dubbio, ha fatto capire di essere propenso a firmare . Anche grazie all’assenza nel decreto legge di sanatorie per processi penali in corso.

CONDIVIDI LA CONOSCENZA VI PROPONE IN ESCLUSIVA L’ELENCO DI TUTTI I RAPPRESENTANTI DELL’OPPOSIZIONE ASSENTI

51 esponenti del PD
1. Argentin
2. Bersani
3. Boccuzzi
4. Boffa
5. Bucchino
6. Calearo Ciman
7. Calgaro
8. Capodicasa
9. Carra Enzo
10. Ceccuzzi
11. Cesario
12. Codurelli
13. D’Alema
14. Damiano
15. D’Antoni
16. De Micheli
17. Esposito
18. Fiano
19. Fioroni
20. Franceschini
21. Gaglione
22. Garofani
23. Giacomelli
24. Gozi
25. La Forgia
26. Levi
27. Lolli
28. Losacco
29. Maran
30. Marchignoli
31. Martino Pierdomenico
32. Meta
33. Mogherini Rebesani
34. Mosella
35. Picierno
36. Pistelli
37. Pollastrini
38. Pompili
39. Porta
40. Portas
41. Realacci
42. Rosato
43. Sani
44. Servodio
45. Tenaglia
46. Turco Livia
47. Vaccaro
48. Vassallo
49. Vernetti
50. Villecco Calipari
51. Zampa
6 esponenti del UDC
1. Cesa
2. Ciccanti
3. Drago
4. Galletti
5. Mannino
6. Pisacane
2 esponenti del IDV
1. Barbato
2. Cimadoro

MDC ha detto...

segnalato da facebook

Sbagghiai ha detto...

Errata corrige presa da Bresciapoint.wordpress.com

LSP ha detto...

Ciao Sara,
è interessante ciò che scrivi al punto 3:

"se all'estero i soldi sono frutto della droga, della mafia, delle armi o dei malaffari mai potrebbero essere recuperati con accurati controlli fiscali (vedi alla voce paradisi fiscali)".

E' interessante perchè questo non è cinismo, è realismo.
Ci sono, in effetti, certe cose che la nostra nazione non riuscirà mai a fare, perchè...perchè sì, perchè non ci riuscirà mai.
Il motivo per cui quei soldi non sarebbero comunque mai stati recuperati è lo stesso per il quale non possiamo permetterci un ponte sullo stretto di Messina (che non è una vaccata di per sè, è solo che in questo paese una grande opera di quel genere non saremo mai capaci di gestirla, perciò è inutile ragionarci sopra), lo stesso per cui la Salerno Reggio Calabria sarà per sempre un delirio, la ragione per cui in Sicilia la Mafia ci sarà sempre.
Ci sono cose connaturate a questa nazione che non cambieranno mai, per quella che è la sua natura. Certe cose ci escono bene, certe altre non saremo mai in grado di farle.

E allora questa diventa la giustificante per manovre come questo scudo fiscale, perchè se in certi ambiti i risultati dell' Italia sarannno sempre pari a 0, allora diventa bravo chi punta allo 0,15, nella manifesta effettiva impossibilità di portare a casa il 10 (ma anche il 5, il 4, il 3...).

Noi il 10 ce l' abbiamo già nella pizza, del resto.
A ognuno il suo.

LSP ha detto...

Cambiando discorso.

Giuro che stamattina, dopo aver visto ieri Annozero, non riesco a togliermi dalla mente il senso di disgusto e di repulsione che mi ha provocato questa Patrizia D' Addario.

Persona indicibilmente ignobile (e infame), intelligenza pari a quella di un microcefalo, un volto privo di vita che, proiettatto dai maxischermi, esprimeva abissi di ignoranza ad ogni centimetro quadrato, tanto profondi da provocare vertigini...

Mamma mia, ma che povertà, ma che povertà proprio, zio cane...bandiera bianca.
Per quanto mi riguarda: bandiera bianca, su serio.


***QUANTE SQUALLIDE FIGURE CHE ATTRAVERSANO IL PAESE, COM' E' MISERA LA VITA NEGLI ABUSI DEL POTERE***

Anonimo ha detto...

Più o meno come l'elettore medio della lega?

Justin Katzoncoppola ha detto...

A proposito di ignoranti e imbecilli abissali, qualcuno ha più saputo nulla di Jebediah Wilson?

Così è la vita ha detto...

...poi un giorno, improvvisamente...
sono morto

Kurtz ha detto...

Certe volte è prpoprio difficile usare la prima persona plurale, ma certo è che se le cose sono sufficientemente come riportate i partito democratico non fa una bella figura sulla questione fiscale, il tutto in vista del congresso.

Kurtz ha detto...

...ma scusate, qualcosa non torna

rsk ha detto...

LsP: anch'io ieri ho visto annozero e personalmente dovrei pensarci un attimo prima di dirigere il mio senso di repulsione verso uno o l'altro degli inivitati...meglio la Daddario o Tarantini o l'altra ragazza Montereale (o Monreale non ricordo bene) o Belpietro Livrea? In fondo una differenza c'è: la Daddario riconosce di essere ciò che cioè una prostituta, gli altri tre no, fanno finta di essere qualcosaltro...ma chi è più prostituta tra Daddario e Belpietro?...e l'utilizzatore finale?

NO HOPE ha detto...

Ma ritornando a ciò che diceva Sara...alla fine, in effetti, che festeggeremmo se lo scudo non passasse?
Solo una sconfitta dell' attuale governo o una vittoria dello Stato Italiano?
Se non passa lo scudo fiscale avremo conti sporchi che rimarranno aperti in Svizzera e alle Cayman pronti a ricevere banconote sempre più sporche.
E chi vince in tutto questo? Lo Stato? Noi? Di Pietro con la coppola? Jeeg Robot d' acciaio?
Che ci sarebbe da festeggiare?
Come disse Grillo siamo sempre lì a scegliere tra una merda calda e una merda tiepidina.

rsk ha detto...

Ok cominciamo da capo...in questo momento viviamo una situazione di emergenza! i vertici dello Stato sono occupati da "persone" che lo Stato lo stanno e lo vogliono saccheggiare distruggere...dopo averlo distrutto che cosa resterà, te lo dico io: Niente...allora penso che sia importante cominciare a dire che questa gente non può più gestire la cosa pubblica cominciamo a pensare che la cosa migliore sia che se ne vadano e che al posto loro arrivi qualcuno che sia per lo meno un poco migliore...non credo sia complicato. Insomma purchè se ne vadano questi! poi ne riparliamo....altro che merda tiepidina!

Sara Gregomanno ha detto...

Ringrazio tutti per la partecipazione alla discussione.

Alcune puntualizzazioni:

1) Titanic dixit
.....prima di tutto qua nessuno sta dicendo che "prima" qualcuno ha fatto delle cose egregie, quindi è ora di smetterla con questo ritornello della serie "ma voi siete di sinistra".....
Non ho capito: io mi riferivo ai due scudi di Tremonti.
...lo stato non è un'azienda ? Cosa centra con lo scudo ?

2) Mr Hamburgerman
Il casino non lo sta facendo murodicani ma il finto mondo dell'opposizione (vedi post di MDC con l'elenco degli assenti).
Sulle cifre dovremo solo aspettare: spero solo che ne rientrino il più possibile.
Pare che a livello mondiale il vento sui paradisi fiscali stia per cambiare (vedi Obama vs UBS).
Gli stati non hanno più soldi e li vanno a cercare dove sono stati nascosti.
Sul liquido che non circola non sono daccordo. Non circola perchè le banche non lo fanno circolare. Sono troppo impegnate a chiudere le falle dei loro bilanci.
Ricordati che i prestiti vanno rimborsati. Nello scudo c'è una ritenuta secca del 5%.

3) LSP e NO HOPE
Sono sostanzialmente daccordo con i loro ragionamenti.
Non ci sarebbe veramente nulla da festeggiare e certe cose non siamo capaci a farle (però i pizzoccheri alla valtellinese valgono cento capacità dei crucchi e duecenti di quelle statunitensi).

LSP ha detto...

Ciao RSK,
è vero ciò che dici, ma gli altri li conoscevo già, questa qua no.

E comunque non ho detto che mi ha suscitato repulsione in quanto escort, ma per la persona che mi ha dato l' idea d' essere.
A domanda: ma perchè lei ha fatto quello che ha fatto, risponde: io sto ancora aspettando quei due operai per il mio cantiere...ma vai 'affanculo te e il tuo cantiere del cazzo, ma che è?
Non c' è alcuna forma di moralità in una risposta tanto squallida, solo le solite "stupide galline che si azzuffano per niente" e la "minima immoralia" della canzone. Ricattucoli da 4 soldi per questioni da 4 soldi.
Ma che squallore...

E poi sì...Ovvio. Mi fa ribrezzo che una persona del genere rischiasse di essere candidata, perchè aveva "fatto colpo" sul "Presidente del Consiglio" (e a sto punto, sì, scriviamolo tra virgolette 'sto "Presidente del Consiglio", perchè, ah Presidè, ma famme er piacere...)
...e certo, anche altri personaggi ieri sera mi hanno sconcertato: quella pazza insana dei giovani del PDL, che urlava come un' anatra invasata, quel viscido bruno butterato che faceva i sorrisini (ma che ti ridi? ma che ti ridi?), e se devo dirla tutta anche la giornalista del Manifesto mi stava un po' sul culo. Per non parlare di quella che faceva le domande tra il pubblico e quell' altra della rivista "A"(la rivista A?).
E poi la trasmissione a un certo punto non stava più in piedi essendo incentrata sulla presenza di una persona che:
a) spesso non capiva le domande
b) sapeva 3 vocaboli di italiano e spesso non si capivano bene le risposte (alcune domande glie le hanno dovute rifare 3 volte, 3!)
c) è un microcefalo che a un certo punto se ne esce con una sparata squallidissima come: "Volevo chiedere al sindaco di Bari, visto che è lì, se sbloccherà il mio cantiere!" (ho ammirato il tatto di Santoro, che ha subito cambiato argomento).

Minima immoralia.

rsk ha detto...

questa è l'italia oggi...ciò non toglie che lo scandalo esiste e il PDC dovrebbe dimettersi perchè non è una persona capace di ricorpire una carica così importante dal punto di vista morale e politico...il resto è fuffa!

rsk ha detto...

Cara Sara secondo me pur rispettando i termini e i toni della tua discussione manca una pregiudiziale che bisogna chiarire ancor prima di entrare nel merito dello scudo etc...la pregiudiziale è che questa cosa dello scudo è immorale è contro la morale che uno Stato agisca in questo modo perchè uno stato non è un'azienda e perchè è falso che raccattando questi tre soldi (perchè tre saranno) si risolvano dei problemi economici che lo Stato Italiano si trascina dietro da ancor prima che scoppiasse questa crisi. Il problema, vedi, sta proprio lì: da quanto tempo alla guida dello Stato italiano non c'è qualcuno che (come i veri statisti) applica delle politiche su lungo termine con lo sguardo rivolto allo sviluppo e al futuro dello Stato? questo è il vero dramma ormai vige la regola del raccatta e arraffa più che poi e prima che puoi che tanto del "diman non v'è certezza"...non è così che funziona uno stato ripeto...

Sara ha detto...

Sara, che i pizzoccheri valtellinesi valgano 100 capacità dei crucchi e degli statunitensi, per quel poco che ho visto della germania e degli Stati Uniti è tutto da appurare.
In realtà quando dicevo: noi abbiamo la pizza, a ognuno il suo, lo dicevo con un certo sconforto.

E sia ben chiaro che amo la pizza e ancor più pizzoccheri.

'U pisc ha detto...

Per esempio, Sara, non so se in Germania il pesce sia buono come in Sicilia, ma di certo non si rischia ancora di lasciarci le penne a causa del maltempo (se si può dire "a causa del maltempo")

LSP ha detto...

L' ultimo intervento firmato Sara è ovviamente scritto da me.
Go sbaiàt l' intestasiù!

titanic ha detto...

è vero è una vergogna che questi sbandierino la battaglia contro lo scudo fiscale e poi non si presentino in aula vorrei però ricordarvi che la maggioranza...ha i numeri per farsi i cazzi suoi...cioè dire il decreto passa lo stesso con o senza quelli del PD...il resto sono polemiche!

Jacuzia delle Nuvole ha detto...

E' così infatti. Come disse Guzzanti ormai la Sinistra è ridotta come quando giochi a Risiko che metti a ogni turno un carrarmatino sulla Jacuzia, perchè ti è rimasta solo quella.
Se ci sei o non ci sei, ai fini del gioco, cambia poco.

56 vs 20 ha detto...

Infatti anche nel PDL c' erano 56 assenti.

Sicuramente, se fosse servito, quei 56 ci sarebbero stati.
Se non tutti, almeno quelli necessari a fare passare lo scudo.

Roberto Casseruola ha detto...

Buongiorno sono il dottor Roberto Casseruola, psichaitra di fama circoscrizionale. Da qualche giorno ho in cura il signor Jebediah Wilson, vittima di un terribile esaurimento nervoso.

Nel bel mezzo del delirio del pomeriggio il signor Wilson mi ha pregato di postare un commento sconclusionato su questo blog che leggo per la prima volta e - devo dire - mi affascina per la profondità del dibattito e per l'educazione degli amministratori.

Ecco il commento del signor Wilson:

"BRUTTE MERENDEEEEEEEEEE eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEeeeeeeeeeeeeeeeeeEEEEEEEEEEEEEEeeeeeeeeeeeE...

BRUFELLONI SCACCARISPOLI ciupa ciups slurpa slurpa e candida a piacenza... dimettiti o rimettiti

casseruola, Pomezia, mangano, genziana, pisciasotto, bavaresi puzzolenti, i parenti del morto nooooooooooo".

Come potete notare il signor Wilson è gravemente malato e rischia un serio esaurimento nervoso.

Per quanto mi riguarda credo cvhe il Pdc dovrebbe dimettersi e finirla lì. Cordiali saluti

Littorione Feltri ha detto...

per quanto mi riguarda il sig.Jebediah avrebbe bisogno di un lungo periodo di riposo...qua nessuno sente la sua mancanza...tsk tsk

frocio!!!

Nicola Caverna ha detto...

Hi Guys, i love this fucking Murodicani old blog, yes rockaroll

Anonimo ha detto...

Effettivamente, c’è stato un momento sconcio nella puntata di Annozero dell’altra sera. È stato quando, sul finale, Maurizio Belpietro ha posto a Patrizia D’Addario domande molto più aggressive di quelle che Repubblica ha posto al premier Silvio Berlusconi. E la D’Addario ha risposto, pur non essendo capo del governo e non dovendo rendere conto a nessuno della sua vita difficile. Per il resto, il programma di Santoro ha puntato ai fatti, evitando coloriture non necessarie, visto che gli eventi bastavano e avanzavano. E il filmato della gloriosa Bbc, coi comici che si sbellicavano sulle imprese di Berlusconi, aveva già detto tutto sul discredito provocato all’Italia dal premier e sulla libertà delle tv pubbliche nei Paesi liberi. Resta da aggiungere che tutto quanto è emerso era già stato denunciato con precisione da Veronica Lario, signora Berlusconi, ed è stato comprovato dalla faccia dolente di Patrizia D’Addario.

MDC ha detto...

Giusto anonimo. Così è (anche se non vi pare).