Cara è la fine...ci annusano ormai,sentono il lezzo del panico che spruzza in freddi sudori il terrore che c'è.Non glieli daremo per ungersi dei nostri mali stillanti le mani avide:che ci tocchino morti, secchi e gelidi.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante.Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te.Dieci pistole spianate e dieci sguardi ruvidi e tesi che puntano qui dentro l'auto, e la corsa finisce così. Cara è la fine...perdonami.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante. Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te. Ci vogliono vivi e colpevoli...ma che vita è una cella? Avremo di più:quella stella che un giorno mi donasti, lassù.Oh, non piangere...

sabato 18 luglio 2009

Dannatamente piacioni

"Ti prego Silvio... liberami
devo andare a sentire i saddamned" *

L'unico limite all'umana decenza ...

...è il cielo

Carica etilica, tanta fantasia e qualche polemica. I saddamned non finiscono di stupire. Buona la prima (o quasi) tra le forche caudine del Venerdì 17 al Cafè Loren di via Diaz. La sfiga si è tenuta a debita distanza (speriamo continui così) permettendo lo svolgimento della spettacolo conosciuto col nome di "Laiv Sciò 2009". Una scaletta ormai nota con qualche nuovo innesto da perfezionare, ha trastullato i quasi sessanta padiglioni auricolari del "Loren" trasformandolo in una specie di locale dell'east side di Longhena e strappando al pubblico applausi a scena aperta. Slogan e urla di delirio soprattutto all'indirizzo del Nobile Mago Bedo Petonelli (occhiali da duro e camicia da gheisha), vero eroe della serata, costantemente voluto, cercato e trovato dall'amore del pubblico (questa volta quasi del tutto eterosessuale) al termine di ogni pezzo. Il bassista non si scompone dopo aver prodotto facce di diversa forgia si rintana dietro gli occhiali da Casalese per tempestere di ditate quelle quattro dannate corde che legano a doppio filo ritmica e melodia.

Mentre la Donna Cane, da Covasna (Transilvania), fa sapere che non intende rinunciare tanto facilmente al Mago e che ricorrerà ad ogni stratagemma possibile per rientrare nelle sue grazie (prego...), i cinque madonnari del suono incassano un altro notevole primato: è la prima volta in assoluto che una band - secondo i dati forniti dalla barista Loretta - ha bevuto più di tutto il pubblico presente. Un risultato non da poco. "La Crisi si fa sentire - ha detto Loretta ai microfoni di Radio Ciondolino Pistolino -, ma non per le tasche dei saddamned che quando c'è da trincare non ci pensano mai due volte. MAI".

Buona come sempre la prova generale del quintetto, con Frisko in stato di grazia leggermente penalizzato dal volume gracchiante delle due chitarre che - hanno affermato diversi osservatori - andrebbero sbassate un brisilì (trad: "abbassate un filino"). Jebediah Sgrauson (nella foto a lato prima di trafugare il cadavere di Micheal Jackson), come al solito in condizioni mentali precarie, è comunque risuscito a barcollare a tempo. Buona prova per il batteriologo Sgabelloide "soddisfatto - ha affermato nel back stage - per la prestazione mia e del gruppo" e per Richi One Camogli che ha gorgheggiato come una cicala sotto il condizionatore sparato a mille sui volti di amici, famigliari, agenti della Digos e Corleonesi presenti.

Al termine della serata qualche mugugno tra i fans della prima ora che hanno preteso modifiche ad "una scaletta ormai trita e ritrita - riferiscono i simpatici contestatori travestiti da Michela Vittoria Brambilla -. Aggiungete qualche pezzo dei Radiohead. Vogliamo ascoltare più pezzi prodotti dal gruppo e, se possibile, vorremmo pure una fetta di culo. E' possible? E le magliette? Dove sono finite? Eh? E' un anno che aspettiamo". Nessuna replica ufficiale dal gruppo che ha sempre amato i fans criticoni e che, è probabile, terrà conto delle loro segnalazioni.
La polemica infiamma le agenzie a 48 ore dal concerto. Giunge infatti quest'oggi (19/07/2009) in redazione un comunicato della saddamned inc. (la società che gestisce l'immagine del quintetto): "Vorremmo ricordare a tutti i sostenitori del gruppo che da quasi un anno vengono quotidianamente pedinati da un sicario della Spectre e che quindi la loro vita vale il costo di una chiamata urbana. Vedano al più presto di abbassare le pretese - conclude la nota - o gli facciamo saltare la crestina in meno di due minuti". Prende le distanze il gruppo che replica con comunicato scritto con lo spray sul fianco di un cinghiale drogato: "nessuno - si legge - ci aveva mai informato della possibilità di effettuare chiamate urbane". Quello che tutti aupicano è un pronto ritorno alla più classica tradizione della canzone d'autore italiana che tanti successi ha regalato al "reuccio" Claudio Villa. Si vedrà...

Il grande appuntamento. L'attesa fremente e disperata, si sposta tutta verso the "Big Event", il 4 agosto a Botticino. "The Revenge Event" l'ha chiamato Jedediah Wilson che come buonaparte del gruppo ha un conto aperto da saldare con le orecchie dei botticinesi. Non mancheranno gli effetti speciali. Per l'occasione - anticipa Wilson - verranno alzate pareti di suoni alte circa 9 - 10 metri che in un seconto momento saranno fatte franare con una carica di RNR sul pubblico presente. Gente fortunata...
Non prendete impegni
per martedì 4 agosto 2009:
"Emotion Day"

*Ringraziamo tutti gli amici che sono venuti e pure quelli che non hanno potuto partecipare, quelli che non hanno avuto voglia o tempo e pure quelli che sono andati al Lago... vero Gatto? Ti strapperemo il cuore con un cucchiaio arruginito e te ne faremo assaggiare un pezzettino prima di farti sbranare dai maiali. AHAHAHAHAHAHHHHHHHHHHHH AHAHAHA Ha.
In conclusione, per la serie "Si fa presto ad esser Silvio", l'ultima parte del cartone animato - disonibile interamente su you tube - "La Fattoria degli Animali" tratto dal romanzo di George Orwell.


53 commenti:

Me piace BBruce... ha detto...

A mme num me piacciono li saddaned...me piace BBruce! (leggi: "bruce")

("Springsteen non è un cantante rock, è il rock, nella sua più pura ed esauriente accezione, e se qualcuno dovesse dubitarne deve prima o poi entrare nel cerchio magico di un suo concerto. Ce n'è abbastanza per liberarsi dalla ruggine della storia, abbastanza per convincersi, almeno per una sera, che l'energia buona della musica possa essere la migliore medicina disponibile in circolazione...
C'è qualcuno al mondo che possa raccontare di un concerto deludente del Boss? La sua continuità di rendimento è sbalorditiva, col tempo comincia ad assumere tratti quasi irreali. Mai una serata storta, mai una serata in cui non abbia gettato l'anima in pasto al suo pubblico, che lo segue in giro per il mondo con un radar di passione. E non c'è ombra di cedimento. Ora i sessant'anni sono vicini (il 23 settembre prossimo), ma difficilmente troverete in giro un sessantenne capace di rivoltare uno stadio come fosse un accaldato club di provincia, con la sola forza delle sue braccia, una chitarra che è una fontana di pura energia, un martello pneumatico, un simulatore di treni in corsa, una frusta dell'anima, una voce assolutamente incrollabile e, particolare non secondario, una band definita non a torto la migliore band del mondo, capace di rigenerarsi, di rinascere nel tempo e presentarsi intatta, o quasi, al traguardo."
Gino Castaldo su Repubblica)

N' omaggio ha detto...

Te faccio n' omaggio, a te che te firmi Me piace Bruce...

rsk ha detto...

Ok Bruce è Bruce...ma citare un articolo di Gino Castaldo come se fosse una persona che ne capisce di musica è una stronzata...
"Springsteen non è un cantante rock, è il rock,". questa frase del cazzo avrebbe dovuto dirla 30 anni fa adesso anche paperoga potrebbe scriverla..."bruce è il rock","jacko è il re del pop"...avanti di questo passo scriverà pure che "2+2 fa 4"

da Cainano a Hardcore ha detto...

Il carosello rosa di Papi tra harem e trenini
di Federica Fantozzi Il carosello rosa di Papi Silvio, l’harem di Raifiction e Agostino «favorino» Saccà, l’evoluzione da caimano a mandrillo, la lezione di politica alle fanciulle con temperamatite mugolante, appartamenti e cascate di gardenie in regalo, stagiste e servizi segreti, Berlusconi che fa il trenino con berretto e trombetta stretto tra due sinuose modelle. C’è tutto (e del resto il premier non si è fatto mancare niente) nell’instant book «Papi. Uno scandalo politico» di Marco Lillo, Marco Travaglio e Peter Gomez che oggi alle 17 gli autori presenteranno al Democratic Party di Roma. Con rivelazioni inedite, vedi la notte a Villa Certosa di «Sandra» che al padrone di casa avrebbe voluto «spezzare un polso».

Esilarante il verbale di interrogatorio del senatore siculo-australiano Randazzo, eletto con Prodi tra gli italiani all’estero, che Berlusconi tentò (invano) di comprare per far cadere il governo. Il premier «mi raccontò la curiosa vicenda» di un piatto istoriato che Bush Senior aveva smarrito ed era finito ad un antiquario australiano da cui Berlusconi l’aveva ricomprato.
«Poi l’aveva regalato a Bush Jr, ma lui gli aveva chiesto di consegnarglielo a fine mandato» perché sennò, per le leggi americane, sarebbe divenuto proprietà dello Stato e invece voleva tenerselo. Randazzo ricevette da B la promessa di rielezione o di una delega alla Farnesina «per l’Oceania e l’Asia».

In una telefonata Giancarlo Innocenzi, membro dell’Agcom, poi assolto dall’Autority sotto il profilo deontologico per la vicenda, è preoccupato che il corteggiamento del senatore Willer Bordon (sempre nella scorsa legislatura) non vada a buon fine. «Sai, lui ora va 4 sere su 6 da Fede, Mimun lo chiama, l’ho mandato da Panorama, gli faccio fare l’intervista sul Giornale, insomma sono tutti a disposizione ma bisogna che... dobbiamo coincidere».

«Sandra», 24enne ragazza immagine campana, racconta sotto anonimato la sua prima e unica visita a Villa Certosa. Capodanno 2007. Sabina Began le offre 1500 euro per una festa privata, viaggio incluso: «Porta amiche, più ragazze ci sono meglio è». La sistemano in una dependance: argenteria disseminata, soffitti di legno, piscina riscaldata. Pensa sia la casa di un sultano o un oligarca russo. Quando dalla porta si affaccia B, non crede ai suoi occhi: «Aveva il volto colorato da una crema autoabbronzante che gli tingeva le mani facendole sembrare unte. I tacchi erano davvero alti e in mano una busta piena di gioielli. A tutte farfalle e tartarughine, a quelle «più carine» con lui doni più consistenti.

Non solo pizza, Apicella e giro del parco sulla macchinetta elettrica. Due ore di lezione e battutine. «Tutte ridevamo per farlo contento. Diceva: ora faremo cadere Prodi». E di Fini: «Un fascistone incapace di mediare». B si trastulla con uno strano temperamatite: «Un omino di gomma con i pantaloni abbassati, infilavi la matita proprio lì, quando ruotavi il pupazzetto si lamentava e lui rideva come un matto».

Eppure, per Sandra, l’esperienza è un trauma. «Mi sono rimaste impresse tutte le ragazze, più di 50, ballavano e si strusciavano, lo baciavano e si buttavano in piscina nude... Ne ho viste di tutti i colori. Mi è venuta l’ansia: nessuno sapeva che ero lì, non potevi parlare al cellulare, la sicurezza era ovunque con i bazooka puntati addosso... Quando ha allungato le mani l’ho respinto, stavo per fratturargli un polso».
Le scene lesbo la disgustano: «Prima di andare a letto ho vomitato. Ho detto: riportatemi a casa o faccio un macello». Goodbye Papi: due mesi dopo la invitano a una festa a Cortina. È la prova d’appello. Lei declina e si rassegna: «Da quel momento addio casting, la tv è roba sua».

007 notturni.Oltre Apicella, l’unico altro uomo è il produttore Guido De Angelis. Finale con fuochi pirotecnici. Tutte scattano foto, nessuno le requisisce. Ma al mattino le immagini sono sparite dalle memorie digitali di macchinette e videofonini. O qualcuno si è intrufolato nottetempo nelle stanze o ci pensano contromisure elettroniche.

osservatore romano ha detto...

Ho osservato con attenzzione er concerto dei sedamned...embè e ho capito cheeeeee...er rockenrolle nun more mai...viva sadamned aho e ACAB!!!

osservatore romano ha detto...

Ho osservato con attenzzione er concerto dei sedamned...embè e ho capito cheeeeee...er rockenrolle nun more mai...viva sadamned aho e ACAB!!!

un rsk mancino convinto ha detto...

Il diavolo ha vinto:
dopo essersi fratturato il polso per eccesso di onanismo sua santità è ora costretta a benedire con la mano sinistra...SIMPATIA PER IL DIAVOLO!!!

la stampa si ribella ha detto...

un curioso destino sembra legare in queste ore il noto blog MurodiCani e il noto mostro di Hardcore: Spermio Suibiondoni...entrambi sotto attacco pressante chiamati a rispondere ad infamanti accuse; ma se per i primi si tratta vieppiù di processo alle intenzioni, per il buon vecchio Spermio sembrerebbe orami essere suonata la fatidica ultima ora...le prove infatti sono schiaccianti, inconfutabili...

sTESSA ROBBA ha detto...

GRAZIE A CHI PARAGONA LE ICENDE DI MDC A QUELLE DI SILVIO.

MDC ha detto...

Le prove sono sempre state inconfutabili

Anonimo ha detto...

E adesso, come dice il filmato: "Chi ha paura di chi?"

Me piace BBruce ha detto...

RSK, ti dico che io non so veramente chi sia questo Castaldo...però ti posso assicurare che la stessa frase la scrissero, pari pari, in passato, nell' ordine: Stefano Ronzani e Federico Guglielmi...Il provero Ronzani con l' aggravante che stava recensendo un concerto a Milano della tourneè di Human Touch e Lucky Town...peraltro, senza la E street Band.
Non so... da un lato ti dirò che a me piace piace che attorno ad un concerto di Springsteen tutto diventi sempre un po' eccessivo: i TG che ne parlano nei giorni precedenti senza motivo, i biglietti che finiscono quasi sempre dopo poche ore, la performance che immancabilmente dura dalle 3 alle 3 ore e mezza, il consueto caos post concerto (a Milano fu il deliro...), le accesissime discussioni successive sui forum di musica, e...sì, che alcuni giornalisti il giorno dopo sbarellino...
Mi piace perchè, per quanto il tutto sia a tratti grottesco e anacronistico, lo trovo anche estremamente, e piacevolmente molto rock.

Me piace BBruce ha detto...

Ma al di là di questo ti dico che, in effetti, quella frase incriminata è ciò che ti resta sul serio addosso quando esci da un concerto di Bruce Springsteen e della E street Band.
E quando andai a San Siro a sentire i Rolling Stones, per la prima volta ne capii anche la ragione.
Il fatto è che, normalmente, quasi tutte le altre vecchie glorie del rock ancora in circolazione, impostano uno show che è principalmente imperniato sul loro stesso mito.
E' quello che fanno ormai anche gruppi più recenti come gli U2 e, per certi versi, anche i REM.
Un concerto di Springsteen, al contrario, è imperniato sul mito stesso del rock and roll e cavalcare il proprio mito è solo un mezzo per raggiungere quel fine.
A un concerto di Bruce è sempre lo spirito rock, in realtà, che si sta celebrando, non Born to Run o The river.
In tal senso Bruce e la E Street band potrebbero anche fare solo cover, non cambierebbe nulla.
E si badi che è quello che Springsteen e la E street Band hanno sempre fatto, sia che fuori imperversasse il grunge, sia che si fosse in pieni anni 80 e in era U2, sia che si fosse in piena sbornia post Woostock negli anni 70.
Per questo, fondamentalmente, c' è poca differenza tra aver visto Springsteen nel 1978 o nel 2006.
Succede che, per una notte, si va ancora più indietro, e come se nel mezzo non fosse mai accaduto nulla.
E tutto ciò sarebbe estremamente patetico se non fosse che per 3 ore e mezza c' hai davanti un pazzo in cannissima, circondato da validissimi Sancho Panza, che, vero o no che sia, ti danno l' idea di crederci sul serio e pure tantissimo!
Più il concerto va avanti, più, nello spirito, si torna sempre più indietro, fino ai primissimi Creedence, i primi Beatles, Otis Redding, James Brown, Pete Seeger, Phil Spector, Elvis e Chuck Berry...
Fa tutto parte di un gioco...un gioco che poi, infine, riguarda solo Springsteen ed i suoi fan...per una notte.
Perchè non riguarda il corso del rock o la sua storia. La musica di Springsteen tutta, a ben vedere, non ha nulla a che vedere con questo. Non ha mai influenzato realmente nessuno e non è mai stata influenzata realmente da nessuno (non dal 1958 in poi, almeno).
E così anche il suo concerto non è che la magia di una notte.
Punto.
Ecco perchè, per me, dire che Springsteen è il rock ha senso, se con rock, non intendiamo il rock in senso lato (quel termine che include al suo interno i Sex Pistols come i Pink Floyd, e oggi i Tv on the Radio), ma intendiamo in senso stretto quello spirito primordiale che alla fine degli anni 50 portò a coniare il termine stesso.
Se si intende rock, in quel senso stretto, nessuno negli ultimi 30 anni, ha incarnato meglio quello spirito del Boss e della sua E Street Band.
Senza vergogna e senza pudori (perchè serve anche quello, quando lo stai facendo mentre tutt' intorno si ascoltano i TV onthe Radio o, nel passato, il grunge o, ancor prima, gli U2 e i Depeche), ma anzi con la convinzione dell' importanza della missione.
E così forse è anche per questo che alcuni giornalisti sbarellano o, come scrisse quel giornalista del Rolling Stones, oggi: "nel mondo possono esistere solo due tipi di persone. Chi adora Springsteen e chi non l' ha mai visto dal vivo".

Una bella notizia ha detto...

Noemi e il padre sull'Isola dei famosi?
«Sarebbe una bellissima esperienza»

Capitan Trip ha detto...

L' Isola dei Famosi...i marinai più anziani la chiamano:
Lo Stronzo che Galleggia.

Un tempo le sue acque cristalline erano solcate da branchi di squali vigorosi e famelici.

Oggi invece gli squali ne stanno ben alla larga...

Stizziti
e schifati.

Lee Scratch Perry ha detto...

Ma piace BBruce, non capisci un cazzo.

Karma Jebediah Police ha detto...

Per Rsk,

Scusa ma, lo dicono i radiohead, 2+2=5

W Johnny Greenwood

Letto oggi ha detto...

Leggo con notevole ritardo, solo oggi, la consatatazione più lucida e semplice che si potesse fare sul risultato delle elezioni europee:

"Il 35,3 per cento guadagnato alle europee dal PDL è dato dai voti di FI più un 11% di AN.
Divisi, il primo partito in Italia sarebbe il PD (26,1%).
Mai sentito un esponente della sinistra dire questi dati in TV? Qualcuno ne sa spiegare il motivo?"
(The Raven)

Kurtz ha detto...

forse non è così facile per un'esponente del pd andare in televisione a sbandierare questi dati incoraggianti

Letto oggi ha detto...

Perchè?

Casa Editrice Einaudi ha detto...

«L’Einaudi ha deciso di non pubblicare "O caderno" di Saramago per­ché fra molte altre cose si dice che Berlusconi è un 'delinquente'. Si tratti di lui o di qualsiasi altro espo­nente politico, di qualsiasi parte o partito, l’Einaudi si ritiene libera nella critica ma rifiuta di far sua un’ac­cusa che qualsiasi giudizio condannerebbe».

Saramago (Nobel Letteratura 1998)) ha detto...

«Le qualificazioni che ho dato di Berlusconi non nascono dalla mia testa ma si basa­no su informazioni giornali­stiche che ogni giorno appa­iono sulla stampa europea. Io semplicemente osservo e concludo. Con dispiacere, naturalmente».

Perché arrivare a paragona­re Berlusconi a un capo della mafia?

«Davvero le sem­bra esagerato? È sicuro? Al­meno mi concederà che ha una mentalità mafiosa».

L’autore del Vangelo se­condo Gesù è severo anche con l’Italia:

«Quando tutte le opinioni che si diffonde­vano sulla capacità creati­va, sulla modernità e talen­to artistico erano favorevo­li, non ricordo nessuno che si lamentasse di questi giu­dizi. Ora le cose sono cam­biate. L’Italia non è più il Pa­ese che emoziona, ma sor­prende non certo per le mi­gliori ragioni. Né l’Italia né coloro che amano questo Paese meritano lo spettaco­lo politico di fascinazione malata per Berlusconi».

A letto oggi ha detto...

Non possono fare un discorso del genere perchè il PD è la somma di due partiti: i DS e la Margherita ! Se il 26% è il valore del PD, i DS potrebbero essere al 16/18% mentre la Margherita al 8/10%.

Non accusiamoli sempre, non sono così dementi.

cucciola'88 ha detto...

in effetti anche a me è piaciuto in particolare il bassista....

LSP ha detto...

Letto oggi ero io, LSP.

L' obiezione che mi si fa sopra è giusta.
Mi permetto solo un' altra costatazione:
il PD è un partito che, se non altro, esisteva già nel 2007.
Il PDL nasce ufficialmente il 2 marzo 2009, a soli 3 mesi dalle Elezioni Europee.
Senza questa tempestiva unione di FI e AN il risultato elettorale sarebbe stato probabilmente percepito in maniera completamente diversa, a livello mediatico.
Sono stronzate, perchè a livello di numeri non cambia niente. Ma leggere sulle grafiche dei risultati elettorali delle varie TV:
1) PD
2) FI
3) AN
ecc...
avrebbe avuto un certo impatto.
Ad ogni modo, ho idea che a parti invertite Berlusconi ci avrebbe calcato non poco la mano su un dato del genere.

(Continua...)

LSP ha detto...

Chiarisco anche che, per quanto mi riguarda, non avanzo critiche al PD per dare del demente a chi ci sta dentro.
Non è quello il fine o il punto. Il punto è che io continuo a votare ripetutamente questo partito, ma a tratti la sua debolezza interna mi fa davvero incazzare.
L' ultima volta sono uscito dalle urne giurando che, salvo scossoni che ne ribaltino radicalmente la dirigenza, sarebbe stata l' ultima volta.
E, a tal proposito, posso solo dire che, se lo scossone deve essere un comico milionario, ben venga.
Forse lassù qualcuno non si sta rendendo conto della gravità della crisi che ha investito la Sinistra italiana negli ultimi anni. Pensare di uscirne senza avvenimenti per forza di cose non ordinari, mi sembra del tutto ingenuo.
Con buona pace di Franceschini e Bersani, che mi sembrano anche ottime persone, personalmente adesso ne ho veramente piene le palle di un partito diventato tanto immobile, da tacciare di populismo o estremismo, qualsiasi cosa gli si muova attorno, sia che arrivi da destra, sia che arrivi da sinistra, sia, ed è assurdo, che porti avanti le sue stesse battaglie.
Va bene: quelli sono populisti e quegli altri sono estremisti, e noi che cazzo siamo?
Berlusconi è populista, Grillo è populista, La Lega è populista, Di Pietro è populista, Moretti era populista, poi è guarito, i movimenti no global, meglio starne alla larga, un branco di estremisti...

Ne ho piene le palle di questo snobismo di sinistra da barca a vela che in 20 anni è riuscito solo a distruggerla.
E non credo proprio che saranno Franceschini o Bersani a cambiare questo stato di cose.
Serve una scossa e dev' essere necessariamente forte. Per questo, credo che chi in questo particolare momento storico chi sta storcendo il naso per Grillo, secondo me sta sbagliando.
L' alternativa sono discussioni da barca a vela, dove, sorseggiando del fresco vino bianco, si disquisisce inutilmente di estremismo e populismo aspettando il tramonto.

Jebediah all'Ascolto(n) ha detto...

Ma nel lettone c'era pure putin?

Il Bassista ha detto...

Grazie Cucciola 88.
Pensa che faccio di tutto perchè la mia bellezza non distragga il pubblico dalla valore della musica.
Come hai visto mi maschero anche da orrido pelato prima di salire sul palco, ma non c' è niente da fare.
Non c' è modo di evitare che un' orda di ragazzine strillanti cadano sistematicamente ai miei piedi fin dalle prime note.

Sai, per un ragazzo semplice e sensibile come me, non è facile.

Un saluto affettuoso dalla mia villa di Malibù,

Dean.

Il Bassista ha detto...

Avrebbe voluto Putin, ma nel lettone c' ero io...

Saluti a tutti,

Dean

?! ha detto...

NON è UN BUS, NON E' UN TRENO, NON E' UN CAMION, NON E' NEMMENO LA SINISTRA.
CHE COS'E'?

"Rutelli: IL PD NON E' LA SINISTRA. Se il Pd "accetta di essere sistematicamente qualificato come la sinistra, più ancora che bollito è fritto": è l’ammonimento di Francesco Rutelli, dalle colonne di Europa. "Non ho bisogno di citare titoli di giornali, saggi, articoli, commenti. Il Pd viene ormai quotidianamente, quasi universalmente presentato come la sinistra italiana", scrive ancora Rutelli. "

Anonimo ha detto...

Che epoca confusa e infelice. E che bordello di blog. Siete archeologia digitale, ostia!
Lo ammetto: amo questi quattro musici flaccidi ripiegati su se stessi.
Essi sono l'insegna di un malsano transgender, contaminazioni caricaturali che non esprimono né reazione né affermazione. Proprio come il loro pubblico.
Niente di niente riesce più a solleticare i loro stanchi ani.
Suonano con l'inerzia disperata di chi é arrivato in capo all'Universo solo per scoprire un muro con la scritta "Lavori in corso".
Tutto é stato detto, tutto é stato negato.
Ho visto piccioni nutrire i passanti in piazza San Marco. Piero Piccioni.
Insomma, volete farci credere che ogni topica é utopica?
Nessun individuo inconsapevole del fatto che una buona religione sia fondata su un ragionevole numero di menzogne dovrebbe definirsi religioso.
Riappropriamoci dunque di alcune verità assolute, che la musica dei Saddamned riafferma con sicumera.

Prima verità assoluta: Il signor Bugall é un pazzo.
Alzi la mano chi é in grado di sentire il SUO odore (suo di Bugall, il vostro si sente a km di distanza).

2) Naaaaaaaaa.
...
(Embé?)

3) Juda ha sempre amato Rei.

4) Cristoforo Colombo era di Barcellona.

5) Toni Soprano ministro dell'economia.

6)Anagrammando "On. Giulio Andreotti" otteniamo "Un gelido Toto' Riina". Non ricordo chi se ne é accorto, mi pare Augias.

7) La trilogia instaura il definitivo

8) Fumare sigarette col filtro é come leccare la figa con le mutande.

9) I controllori di volo non sono quelli che ti fanno scendere se ti pescano senza biglietto

10) Donne. Ovvero: mai fidarsi di qualcuno che sanguina cinque giorni e poi non muore.

Bau bau a tutti.

Gianni Botswana detto Er Puzza ha detto...

Grande Piero Piccioni!!!!

LSP ha detto...

Piro Piccioni has always been the only way!

Jeremia Covalainen ha detto...

Piero piccioni is the aereoplane for glory and immortality.

Ps

Io ti vedo

Signor Egidio ha detto...

Ho una domanda per la POSTA DEL CANE.
Più che per la posta del cane è per chiunque ne sappia qualcosa.
E' un dubbio che mi ha fatto tornare in mente l 'Anonimo con quella storia di arrivare ai confini dell' universo e trovare la scritta lavori in corso.

La domanda é:
si è parlato tanto in questi giorni della prima missione dell' uomo sulla Luna.
Ora, posto anche che io creda che l' uomo è andato sulla Luna...

...ma come cazzo ha fatto a tornare indietro?

Cioè...c' è il missile.
Dal missile si sgancia 'sta navetta di domopak che atterra sulla Luna.
E fin qui va bene.
Questi si fanno due passi sulla luna, poi risalgono sulla navetta e......e poi?

La navetta si alza, si apre un portellone nel missile, che a quel punto mi hanno detto essere del tutto ingovernabile e si mette semplicemente ad orbitare intorno alla Luna, e con precisione millimetrica va a reinserirsi nel missile che, subito dopo, fa una virata, non si capisce come, e se ne torna sulla Terra???

Ah Spilberg, ma famme er piacere, và!

Scherzi a parte, ma a voi cani vi sembra possibile 'sta robba?

MDC ha detto...

Chiedo pubblicamente a Piero Piccioni di collaborare con il blog scrivendo articoli (anche a pagamento).

Siamo disposti a corrispondere per ogni pezzo da 2500 battute, un deca di tu sai cosa, tu sai quando, tu sai come e se sai pure perchè allora siamo a posto.

W piero

Mr Merenda ha detto...

A parte c he l'uomo non è mai andato sulla luna. Comunque, dal trespolo dorato sio è staccata un ulteriore capsulina a propulsione che si è spinta verso la terra e poi la forza di gravità ha fatto il resto.

Sulla luna dovrebbero esserci ancora i resti del trespolino.

I miei omaggi

Distrofia Colson

Signor Bugal ha detto...

Caro anonimo

Faccio centiania di bagni al giorno per evitare che la gente SENTA IL MIO ODORE

Anonimo ha detto...

Maieutica per il Signor Egidio.

La risposta é dentro di te.

Ti do' un indizio: che effetto fa una scoreggia in assenza di gravità?

Piero Piccioni ha detto...

Voglio un elicottero e una rubrica intitolata "DANNATAMENTE PICCIONI", altrimenti ammazzo la vecchia.

Sig. Egidio (+ foto) ha detto...

'Na scorreggia in assenza de gravità dove la metti sta, secondo me...sta lì dove la crei.

Ma poi, dai, quella volta che se so portati anche il trattore (vedi foto), ma per cortesia...

Maieutica per MDC: aò: Piero Piccioni è morto.

Foto ha detto...

O' me stavo a scordà la foto...

Signor Egidio ha detto...

Ah Mister Merenda, ma tu me stai a dì che so tornati indietro senza missile, dentro nda er trespolo de domopak?

...ma per favore, ma siamo ar medioevo proprio...

MDC ha detto...

Per Piccioni

Affare fatto voglio il primo pezzo 2500 battute su qualsiasi cosa tu voglia per lunedì prossimo.

La rubrica si chiamerà
"Dannatamente Piccioni"

e, per ogni articolo ti verrà recapitato un pezzo dell'eleicottero. Con il primo numero in omaggio il Rotore e il casco da pilota. Così puoi vantarti con gli amici al bar.

MDC ha detto...

Per Piccioni


ah... dimenticavo, ammazzala pure quella stronza del cazzo

Mr Merenda ha detto...

Per Egidio

Così la racconta Wikipedia:

"Gli astronauti accesero il motore di ascesa per rientrare in orbita e alleggerirono il modulo gettando fuori le PLSS, le scarpe lunari, una fotocamera Hasselblad e altra apparecchiatura. Completata l'ascesa, spensero il motore e raggiunsero Michael Collins a bordo del CM Columbia che si trovava in orbita lunare.

Dopo più di 21½ ore sulla superficie lunare, si ricongiunsero a Collins sul "Columbia", con 20,87 kg di rocce lunari. I due Moon-walkers lasciarono sulla Luna apparecchiature scientifiche quali un prisma retroriflettente usato per il Lunar Laser Ranging Experiment. Lasciarono, inoltre, una bandiera americana e una placca con i disegni dei due emisferi terrestri, un'iscrizione, le firme degli astronauti e del presidente Nixon."

Ti do un altro input collegandomi all'anonimo che parlava di scoregge: se scoreggi in assenza di gravita ti muovi all'infinito nella direzione opposta a quella della scoreggia fino a quando nonsbatti la faccia contro un pianeta, un asteroide o un'astronave dell'impero.

W i Sith

Don Pablo Merenda ha detto...

Me so informato e er missile ce stava... eccome se ce stava...

che te devo diì l'ingoranzia è più peggio della conosciiiienza ma morto più megghio dell'infamia

in campana...

MDC ha detto...

Per Egidio

La domanda era troppo inteligente per la Posta del Cane

Signor Egidio ha detto...

Resta el fatto che siete ' na manica de stronzi...

MDC ha detto...

Non badate a me faccio solo numero

capezzolix ha detto...

la forfora di Bondi ha più ragione d'essere delle vostre inutili vite...

capezzolix ha detto...

la forfora di Bondi ha più ragione d'essere delle vostre inutili vite...

Artemidios Cazzulakis ha detto...

forse è vero