Cara è la fine...ci annusano ormai,sentono il lezzo del panico che spruzza in freddi sudori il terrore che c'è.Non glieli daremo per ungersi dei nostri mali stillanti le mani avide:che ci tocchino morti, secchi e gelidi.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante.Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te.Dieci pistole spianate e dieci sguardi ruvidi e tesi che puntano qui dentro l'auto, e la corsa finisce così. Cara è la fine...perdonami.Oh, non piangere,urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante. Stringiti a me,ringhiagli addosso e poi sparami mentre io sparo a te. Ci vogliono vivi e colpevoli...ma che vita è una cella? Avremo di più:quella stella che un giorno mi donasti, lassù.Oh, non piangere...

sabato 9 maggio 2009

I migranti? Un branco di rovina vacanze


La contro mossa di Maroni: "Se necessario
inonderemo i clandestini di polenta bollente"


Prosegue la reazione disumana del ministro Bobo Pompinella. Dopo aver rispedito indietro un barcone di disperati nelle grinfie dell'amico (?) Gheddafi, secondo fonti vicine al Carroccio (nella foto sopra i lavori di completamento della nuova sede della segreteria nazionale a Trezzano sul Naviglio), dovrebbe entrare al più presto in funzione la nuova arma segreta per la lotta all'immigrazione clandestina. Le prime indiscrezioni - direttamente dai canteri nautici di Busto Arsizio - parlano di un'imbarcazione di ultima generazione. L'ammiraglia "Borghezia" (questo il nome del natante) dovrebbe entrare in servizio a breve. I motori sono stati progettati con pongo, cartoncino colorato Fabriano e colla UHU direttamente da Renzo Bossi (fresco aquirente di laurea in ingegneria meccanica all'università per trogloditi "Ganascia Verde"). I propulsori in questione possono toccare velocità pazzesche: 10 - 15 volte superiore a quella di una gallina inseguita da cani feroci.

Il telaio interamente di tiglio della Bassa Bresciana ricorda le forme armoniose e l'aerodinamicità della polenta abbrustolita. Sulla tolda, sventolano garrule le insegne padane: accanto al classico Sole delle Alpi (ormai al tramonto), spazio alla simbologia celtica con l'icona del Senatur Umberto "Bava" Beccaris che, vestito da Elvis, indica (stranamente col dito medio) la direzione da seguire: sempre più in alto!?!

Bocche cucite intorno all'equipaggiamento bellico della "goletta anti negher". Tutte le armi sono state progettate e realizzate da una squadra di 15 cacciatori ubriachi del gruppo scientifico "Linea Verde" presso gli stabilimenti "Pernacchia" di Gardone Val Trompia. Secondo fonti vicine all'azienda, l'imbarcazione sarebbe dotata di 12 cannoni spara cassoeula, quattro lancia cotolette, nove dispositivi per l'intercettazione di vacche da malga (utilissimi in alto mare), sedici - dico sedici - panettoni gonfiabili per le emergenze e una cluster torta sbrisolona (di 12 tonnellate) che sprigiona radiazioni al casoncello di Longhena, molto apprezzate dal padano medio, ma nefaste per il bingo bongo di turno. Sull'albero maestro, un megafono da 500 watt ripete ininterottamente le più classiche espressioni milanesi, bergamasche e bresciane ("baluba d'en terun turna a cà", "gregna pappula d'en negher ta spacom el cò", "ciapa 'l camèl, ciapa la barchèta e turna 'n dré" e altre fesserie del genere). Il tutto intervallato dal nuovo inno padano, del qule proponiamo alcune strofe: "O Padania, Padania nassione... non c'è gnente più meglio che TEEEEE"

"Grazie alla nuova arma potremo fermare gli sabarchi sulle VOSTRE coste - afferma Bobo Maroni sfoggiando nella foto sopra la nuova divisa d'ordinanza -. Se non fosse per la solita indolenza meridionale avremmo già ripulito tutto e ghirem za preparat el spet coi lumbulì, el conech e i usilì" (trad: avremmo già preparato lo spiedo con lombo, coniglio e uccellini). Di poco conto, invece, la vergona di qualche finanzino comunista costretto ad eseguire ordini deliranti. Nel frattempo...


Cresce l'immensa popolarità dell'imperatore "Papi Sifilide I" (nella foto tratta da http://brindaconpapi.blogspot.com/ in compagnia di alcune ..."figlie"). Secondo un parkinsoniano ubriaco che dieci minuti fa rantolava sotto casa mia, il consenso del Caudillo Play Boy avrebbe ormai raggiunto e superato il 115.4%. Incredulo Renato Mannheimer, padre fondatore del sondaggio inutile: "Pensavo che più del 100% non fosse possibile". Secca replica di Italiano Fiero (misterioso sostenitore di miliardari sessuomani): "C'è chi può".

Ricordando che
"morto un Papi se ne fa un altro"...
Tifiamo Alzheimer!!!

43 commenti:

LSP ha detto...

Geniale.

rsk ha detto...

veramente spaccaculi...complimenti mi sto sbogiando

fine dell'umanità ha detto...

Gli italiani si sono sempre distinti per la loro generosità di fronte alle necessità dei più bisognosi e die più poveri...lo dimostrano le cifre della solidarietà, quella vera, non quella publicizzata in pubblico o in televisione, e lo dimostrano i vari 8x1000 e 5x1000. Si potrebbe stare ora ed ore a parlare sul fatto che sia più o meno utile questo atteggiamento e che sia più o meno incisivo ma non si può negare che esista...allora mi chiedo perchè un popolo così si snete rappresentato da un governo che uccide l'umanità! come questo!

Alessandro ha detto...

Dire no ad un'Italia multietnica significa dichiararsi razzista a tutti gli effetti, oltre che fuori dal mondo e dai tempi...il presidente Berlusconi si dimostra un qualunque razzista nel senso che fino ad oggi non si era apertamente schierato con le idee legaiole e contro la Chiesa, da buon qualunquista quale è sempre stato tira un colpo al cerchio e uno alla botte

Kurtz ha detto...

Proprio Fico

NCO ha detto...

Aggie e scumparizzà a scata fruccsh'

a capito scaccia maruella

acca balla stroppoli

Ansa ha detto...

Ultim'ora:

"Pare che Dio abbia deciso di rovinare la mezza notte bianca di Parolik.

Secca replica di Rolfi: "Le tempeste stiano fuori dal ccentro storico"

Quota razziale ha detto...

Negli USA, questo mese un gruppo di pompieri in buona parte italo-americani è davanti alla Corte Suprema in "Ricci et al. vs. DeStefano" un caso tra i tanti di "discriminazione a rovescio" che però per la prima volta è arrivato alla Corte Suprema
Da otto anni a questi pompieri negano le promozioni e aumenti di paga in quanto agli esami interni passano troppi bianchi e pochi neri, per cui il comune continua ad annullare i concorsi e le loro promozioni e non avendo ancora trovato un modo di alterare i criteri del concorso in modo tale da far passare dei neri e non avendo il coraggio di imporre la quota razziale per via del sindacato pompieri la cosa si trascina nei tribunali. Nel sistema pubblico USA esiste una legge federale che dice che se la percentuale di "minoranze" che passa un concorso è sotto una certa soglia questo è evidenza a priori di discriminazione. Non c'è bisogna di dimostrarlo cioè, il risultato del concorso di per sè costituisce prova e sta poi al comune l'onere di "sistemarlo" facendo assumere neri, indiani, messicani, haitiani, ecc..
A loro va già bene perchè sono già assunti e hanno un sindacato che si batte per loro e impedisce le quote razziali; ci sono invece migliaia che vengono discriminati ai concorsi ed esami in silenzio, a cui dicono "respinto" a favore di un messicano o somalo o indiano perchè alterano i criteri per legge in modo punitivo ma non lo dicono esplicitamente.

企业物流的概念 ha detto...

课程背景:根据目前制造企业面临客户需求变大、技术更新快、客户订单提前期短,
采购周期长、库存控制困难,仓储条件有限的问题,通过培训和和学员参与成功案
例讨论,使学员建立企业物流管理的新观念、掌握如何提高跨部门业务协调能力
和对市场的快速响应能力;掌握如何搞好物料与备品备件库存控制,加快物料周
转,如何建立仓储人员的物流服务观念,掌握仓储规划、库位标识、批次管理、
先进先出、帐物一致等管理技能和方法。提高仓库利用率和仓储部门对需求的快
速反应能力,掌握保税仓库管理的要求和规范程序。

Vitali Alvaro ha detto...

Venite qui Belle FIGLIE

Un Cinese Fiero ha detto...

Sono perfettemente d'accordo con quanto riportato da 企业物流的概念

e che sia di monito per tutti

企业物流的概念 ha detto...

物!

Ling Xiao Pen Dur ha detto...

già

Marco ha detto...

La foga della politica ha portato Berlusconi un po’ troppo fuori strada. Sull’Italia multietnica l’ha sparata proprio grossa. Dire che è contro l’Italia multietnica è dire che è contro l’Italia stessa e la sua storia.

Dominato dal terrore di uno sgambetto della Lega, Berlusconi è pronto a giurare qualsiasi abominio, anche in contraddizione con un credo fondamentale della Lega: che l’Italia è davvero e fondamentalmente multietnica.

La Lega ci crede al punto da avere costruito uno dei suoi fondamenti ideologici sull’origine celtica dei padani, arrivando a sostenere che sono celti persino gli italiani del nord est, che magari slavi sono, ma difficilmente celti.

E d’altra parte cosa è la Padania se non un miscuglio di razze? I vecchi liguri, cui si sono sovrapposti gli invasori celti, cui si sono sovrapposti i coloni meridionali romani, cui via via nei secoli si sono sovrapposti i vari popoli invasori, goti e longobardi i più numerosi, che si sono impadroniti del sacro suolo padano. Per non parlare del gran miscuglio etnico frutto della rivoluzione industriale italiana, nota come “boom”, degli anni cinquanta e sessanta. Sono nati persino nuovi accenti. I nuovi torinesi parlano con un accento che Macario non capirebbe.

E poi, è sufficiente che ci guardiamo in faccia: cosa ha in comune un veneto con un bergamasco, un napoletano con un siciliano?

E allora? Un conto è l’Italia multietnica, che è una realtà storica, che vuole dire crescita demografica e quindi economica, quindi progresso.

x quota razziale ha detto...

ti sei dimenticato di dire che messicani,haitiani, neri, bianchi o arancioni sono tutti cittadini nordamericani...e questo chiude il discorso. Nel senso che una cosa è fare del "razzismo" al contrario rispetto a cittadini che come tali hanno tutti uguali diritti, anche se poi ci sono le differenze etncihe, e una cosa è escludere dalla società degli esseri umani perchè non cittadini...le leggi in Italia si fanno con lo stomaco

NON HO CAPITO ?? ha detto...

ti sei dimenticato di dire che messicani,haitiani, neri, bianchi o arancioni sono tutti cittadini nordamericani...e questo chiude il discorso.

ghet capit ades ha detto...

volevo dire che il fatto che siano messicani o haitiani in questo caso non fa nessuna differenza dato che sono tutti cittadini statunitensi

Abele ha detto...

Ok, provo a rendere più chiaro il mio pensiero.

Io volevo solo sottolineare che nei multietnici USA esistono leggi che discriminano le persone, nonostante siano tutti cittadini USA, sulla base della minoranza etnica di provenienza (cinese, somala, ecc. ecc...). In alcuni concorsi negli USA le persone passano, non perchè abili o capaci, ma perchè vietnamite, irlandesi o tunisine. E' giusto secondo te ? A me la disciminazione fa un po' schifo. A te piace ??

Com' è profondo il mare ha detto...

"Ancora una volta la stampa di sinistra ha travisato le parole del presidente del consiglio", avrebbe dichiarato il presidente del consiglio (a cui qualcuno dovrebbe spiegare che il presidente del consiglio è lui) ad una nota rivista scandalistica di Bergamo ("Scabro"):
"Il Presidente del Consiglio non ha mai detto che non vuole un' Italia multi-etnica! Egli ha detto che non vuole un' Italia multi-ittica!"
Il Presidente del Consiglio ha poi esposto il suo piano per far sì che nelle acque territoriali italiane, entro il 2012, circolino solo Merluzzi e Saraghi.
Maroni: "Due portaerei della nostra marina sono già impegnate, al largo delle coste italiane, nello sterminio di dentici e cernie".
Durissimo Fini: "..........................". (La debolezza della sua durezza non ha permesso d' intendere cosa abbia detto)
Soddisfatto Bossi, ma "questo non dev'essere che il primo passo. Non ci fermeremo finchè le coste italiane non parleranno la stessa lingua di Clusane di Iseo."
L'Avvenire: "Pronti a scomunicare la tinca al forno"
Il Coregone chiede l' intervento della Lega Araba.
Gheddafi oggi a colloquio con l' Acciuga.
Obama: "L' Italia faccia un passo indietro, ma il Polpo rinunci all' atomica."
Il Pangasio pronto all' intervento.
La Triglia: "Ben contenti di andarcene".
Silenzio del Pesce Persico.

仓储与跨部门协作 ha detto...

根据目前制造企业面临客户需求变大、技术更新快、客户订单提前期短!!!!

Il Barone Rozzo ha detto...

Ribadisco all'amico mongolo qui sopra tutto il sostegno della comunità anglogiappone di Angolo Terme

仓储与跨部门协作 ha detto...

与!

X Abele ha detto...

Sono d'accordo con te la discriminazione è una cosa schifosa ma la difesa delle minoranze è un capisadlo delle costituzioni democratiche...perciò non ci vedo niente di "discriminante", in realtà sposterei il discorso sul tema del post...il concetto di cittadinanza o di minoranza non c'entra di fornte agli avvenimenti degli ultimi giorni c'entra il concetto di Civiltà e Umanità...è chiaro che un cittadino italiano può anche esprimere disagio nei confronti degli immigrati o degli irregolari o dei clandestini o dei "negher" o dei "terù" ma lo Stato è lo Stato...le leggi e la Costituzione sono e devono essere sintesi di ragionamenti alla base dei quali ci sono Valori...che oggi si sono completamente persi! ahime

Benjamin Barber ha detto...

Berlusconi non respinge un potenziale sviluppo ma una realtà già in atto. Dice no al presente, vuole irrealisticamente retrocedere a qualcosa che non esiste più. Oltretutto la logica dell'immigrazione è economica, chi si muove non lo fa per trasformare il paese verso cui transita in un luogo multietnico: lo fa per trovare un'occupazione e l'economia globale richiede forza lavoro mobile. Berlusconi rifiuta la logica della globalizzazione eppure da proprietario di un'azienda mediatica internazionale dovrebbe essere il primo a conoscerne la dinamica

Mou Mou ha detto...

Il SUO Milan è multietnico ... chissà cosa ne pensano Ronaldinho, Seedorf, Dida, Emerson, Kaka, Khaladze, Flamini (francese di origine italiani) & Co.

Silvio B. ha detto...

L'unica etnia in cui si riconoscono è quella del vile Euro.

Jebediah dubbioso ha detto...

Comunque da quando è stato minacciato lo sciopero ... di italiano fiero non v'è più traccia. Come mai?

L.S.P. ha detto...

Eh no, però, io non riesco a leggerla una roba del genere:

"Gli italiani si sono sempre distinti per la loro generosità di fronte alle necessità dei più bisognosi e dei più poveri".

Ma non diciamo stupidate, per favore.
L' Italia non è mai stata una nazione multietnica, soprattutto negli ultimi anni, ma per nulla proprio, e se si vuole criticare Berlusconi non lo si può fare partendo dall'assunto che invece lo sia.
Perchè, certo, che non è sicuramente "multietnico" rispedire indietro navi cariche di clandestini. E' anzi veramente vergognoso e infame, ma questo è solo l' arrivo ultimo di un' incapacità (anch' essa veramente vergognosa) di confrontarsi col fenomeno dell'immigrazione che v' è stata fin dal principio del fenomeno stesso.
"Berlusconi dice no al presente", ho letto anche, ma la verità è che sono ormai vent'anni che questo paese dice no al presente.
Fare attraccare navi cariche di clandestini non vuol dire essere "multietnici", se a questo non segue un' impegno serio sul fronte delle politiche sociali, economiche, penali, e culturali, che dovrebbero portare all' integrazione di chi è su quelle navi.
E' vent'anni che facciamo attraccare barche, sbattendocene poi altamente i coglioni di tutto ciò che dovrebbe stare attorno a questo gesto.
Questo non è essere multietnici, non lo è mai stato.
Questa è stata sempre, e solo, inerzia.

Inerzia su tutti i fronti.
Da un lato, inerzia sul fronte della giustizia, perchè sono arrivati nel nostro paese personaggi meno "multietnici" di noi che avrebbero meritato di essere sbattutti fuori a calci in culo da una vita e che invece, complice anche un bieco interesse di "qualcuno" che certe situazioni continuino ad esistere e complice pure un insensato buonismo a 360°, sono ancora qui a sfruttare bambini e ragazzine, spacciare coca, e fottere il prossimo come solo le peggiori merde...
Dall' altro lato, uno schifoso sentimento razzista, peraltro inscindibile da quanto appena scritto sopra, che ha bloccato gran parte di tutto quello che concerne l' integrazione sociale, economica e culturale degli immigrati onesti, in nome della repulsione a priori per tutti.

Perciò io credo che...no, Berlusconi non ci deve fare schifo perchè dice che "L'Italia non è una nazione multietnica", che è solo una verità, ma perchè dopo averlo detto non riesce a sentire dentro di sè nemmeno un po' di vergogna per ciò che in tanti anni di malgoverno anche lui ha contribuito a creare: una nazione che sul fronte dell' immigrazione, vive (ed ha sempre vissuto) di paure, pregiudizi, tensioni, problematiche ed insicurezze, tanto drammatiche da incanarla ormai necessariamente su un cammino di scontro che non sarà meno drammatico in futuro.
Soprattutto dopo quanto accaduto nei giorni scorsi.

tony salsa ha detto...

dopo due giorni di contrattazione intensa Dio e Paroli sono giunti ad un risultato concreto:
tempeste sul centro storico solo in occasione di manifestazioni di sinistra, preferibilmente se di immigrati. lo strappo dopo l'acquazzone della notte bianca sembra superato!

Dio ha detto...

Sono tutte falsità! Mai preso accordi con Paroli in tal senso.
E comunque la tempesta non aveva alcun fine politico.
Mi stavo solo lavando i denti ed è successo quello che è successo.

Vi invito comunque a non nominare il mio nome invano.

Con immutata stima e affetto,

Dio.

Licia Cocò ha detto...

Mi si è fissata nella mente l'immagine della gallina che scappa, inseguita dai cani feroci.
E' terribile...
..povera creatura.
Ce la farà a sopravvivere?

Azero Fiero ha detto...

Этот ценнейший компендиум справочной информации, никогда не переиздававшийся и давно ставший библиографической редкостью, в значительной степени сохранил для современного читателя свою научную и общеобразовательную ценность. В создании «Литературной энциклопедии» участвовали ведущие ученые-гуманитарии межвоенного времени — В. Ф. Асмус, Д. Д. Благой, Б. М. Гранде, К. Н. Державин, А. К. Дживелегов, Т. М. Левит, Е. Д. Поливанов, Н. Н. Поппе , М. В. Сергиевский, Л. И. Тимофеев, И. М. Троцкий (Тронский), А. Г. Фомин, Р. О. Шор и мн. др. В издании помещено более 4,5 тыс. статей, посвященных различным национальным языкам и литературам, творчеству их наиболее заметных представителей, литературным школам, течениям, направлениям, важнейшим литературным понятиям и т. д.

In Kazako ha detto...

течениям,e non se ne parli più...

Gusfrabà ha detto...

מדינת ישראל [

Gaiardo Bastardo ha detto...

La torre de Babbele aò!

M' anvedi sti stronzi...

la merda ha detto...

embè ce stanno pure i laziali...cani e porci ahò

Alessandro ha detto...

Caro L.S.P.l’Italia è multietnica da almeno 2000 anni. E già l’editto di Caracalla (212 dc) riconosceva la cittadinanza romana a tutti gli abitanti dell’impero. Perciò, sarebbe utile che l’imperatore del nostro stivale seguisse almeno il corso di acculturazione politica di tre giorni destinato alle veline e andato purtroppo sprecato.

L.S.P. ha detto...

Scusa Alessandro, ma questa mi sembra proprio una sciocchezza.
Cosa c' entra l' editto di Caracalla, che, appunto, è del 212?
Fino al 1861 eravamo ancora divisi tra noi italiani allora, ma che significa?
Dal 22 al 43 questa nazione è stata fascista allora, ma che significa?

Tu vedi una nazione intrisa di spirito multietnico nei nostri tempi?
Da sempre la vedi così?
E su che basi? Sulla base della Constitutio Antoniniana di Caracalla del 212? (Ma che poi non c'entra davvero nulla, comunque...)
Mi sembra veramente tirata per i capelli...

Io ripeto, leggere: "Gli italiani si sono sempre distinti per la loro generosità di fronte alle necessità dei più bisognosi e dei più poveri" mi sembra un 'assurdità.

Per questo confermo che, a mio modo di vedere, criticare il nostro caro Cavaliere Orecchioni partendo da un assunto del genere mi sembra inefficace.

Ciò che a me fa schifo di questo personaggio è invece proprio che lui fa solo tutto ciò che il sondaggio di turno gli indica come più popolare, assecondando in questo modo i rigurgiti più schifosi degli stomaci della gente.
E' questo che mi fa schifo, quando sento Berlusconi che dice "non siamo per un italia multietnica", non il fatto che se ne sta sbattendo dell' alto spirito di solidarietà del popolo italiano, che, in realtà, nella maggioranza della gente non esiste.

un petulante Jebediah ha detto...

Quanto deto da LSP è sacrosanto pur provenendo da una mente devastata da una serie di droghe che non enumero solo per ragioni di tempo e spazio.

A me sembra che state discutendo su due piani differenti. Vero che l'Itaia ora nonè pronta peressere multietnica, ma forse non lo era nemmenoa Francia quando sono cominciate le migrazioni.

Qui siamo appena alla seconda generazione, ma Berescia insegna, la società multietnica chetu la voglia o, è dietro ogni angolo.

che figata...

Jebediah analfabeta ha detto...

Scusate ho scritto veloce e di merda...

L.S.P. ha detto...

E' ciò che volevo dire, Jebediah. Le sostanze immonde che mi volteggiano nel cranio mi conducono oggi a conclusioni, precise e romboidali.

E' proprio ciò che volevo dire, comunque:
la realtà non è già "pronta" e dunque chiedersi con meraviglia:
"perchè un popolo così si sente rappresentato da un governo che uccide l'umanità! come questo!"(come ha scritto sopra "fine dell' umanità") non ha molto senso.
Forse la spiegazione è semplicemente che questo popolo non è così "illuminato" come lo vedi tu.
Però, certo: le tendenze meno edificanti della gente si possono col tempo reindirizzare e cambiare.
Però, ovvio: non seguendo sempre ciò che alla maggioranza passa per lo stomaco (e infatti in questo io vedo la vera bruttura rappresentata dai governi ferlusconi).

Del resto funziona così anche nel piccolo, io lo vedo nella mia città.
Mettono giustamente le ZTL per allontanare le auto dal centro e...tutti si incazzano!
Allora la nuova giunta che fa?
Non la mette sul piano educativo (tipo: "La ZTL ormai c' è, perciò inculatevi voi e le vostre auto di merda!", datemi un politico che dite questo ed io lo voterò per sempre!), ma limita gli orari della ZTL!
Ma perchè?
La politica deve cambiarle le cose, non fare sempre ciò che vuole la maggioranza della gente, che, salvo rare eccezioni, ha storicamente sempre sostenuto idee abominevoli!
Democrazia dev'essere: "votami ed io ti assicuro che da domani farò tutto nell' interesse del nostro paese", non "votami ed io ti assicuro che da domani asseconderò tutto ciò che vuole la maggioranza".
Non è la stessa cosa.

PS: se non finisce l' effetto di tutta questa benzedrina mi sa che oggi scriverò parecchio...

Anonimo ha detto...

Iho k gsp q porn, sex. Aya h, nux gwujjf|tny yjmmxjt b uc ds.

Anonimo ha detto...

hi, new to the site, thanks.